Calcio a 5 /C2: Va al Futsal Solofra il derby di Coppa con l’Agostino Lettieri

Calcio a 5 /C2: Va al Futsal Solofra il derby di Coppa con l’Agostino Lettieri

Commenta per primo!

Va al Futsal Solofra il derby conciario battendo ed eliminando dalla Coppa Italia C2 l’ Agostino Lettieri di Picariello. Il finale è 3 – 6 per i giovani rosanero del trainer Perrottelli. Gara ordinata quella egli ospiti a tratti nervosa quella dei padroni di casa con qualche fallo di frustrazione che potevano evitare. Il Futsal Solofra del patron Michele De Piano si presenta subito con M. De Maio che scheggia il palo avversario e poco dopo al 2’32’’ Festosi porta in vantaggio i rosanero : 0-1. Al 4° Lettieri agguanta il pari e poco dopo Troisi coglie un palo. I rosanero non stanno a guardare e Scarano manda sull’ esterno della rete. Al 15° D’ Aversa supera se stesso su un tiro ravvicinato di Lissa. Poi iniziano a fioccare le occasioni per i ragazzi di Perrottelli che finalizzate male. Su punizione al 22° M. De Maio centra ancora il palo. Si fanno apprezzare le triangolazioni rosanere ed al 24° tocca a Palomba scheggiare il palo avversario e su rovesciamento di fronte D’ Aversa dice no agli avanti casalinghi. Corre il 25° quando Festosi manda sull’ esterno della rete una punizione di M. De Maio. Al 31° però arriva il gol del vantaggio della Lettieri con un diagonale velenoso di Troisi. La seconda frazione vede la Lettieri schierare Davide De Stefano in porta. Al 3° in rovesciata Troisi invece di colpire il pallone prende in pieno il viso di Gigante, attimi di paura, poi il rosanero si riprende. Al 5’17’’ Palomba non perdona e porta in parità la gara: 2 – 2. Da questo momento il Futsal Solofra stazione sempre nella metà campo casalinga ed arriva il nuovo vantaggio al 12° con M. De Maio su duetto veloce con Festosi: 2 – 3. Due minuti ed una botta di Pili fischia vicinissima alla porta della Lettieri. Rispondono Troisi e Nevola mandando fuori. D’ Aversa neutralizza Nevola mentre Scarano fa la barba al palo avversario. Poi la Lettieri non approfitta dei 2 minuti di inferiorità numerica, causa l’ espulsione di Guacci, della squadra di Perrottelli che si difende con ordine sfoderando un D’ Aversa strepitoso. Con squadre in parità numerica inizia la danza rosanero, si innervosiscono gli avversari che commettono falli tanto da far guadagnare il bonus dei falli ai rosanero. Batte M. De Maio al 24° e gonfia la rete avversaria: 2 – 4. Due minuti dopo Barbieri accorcia le distanze: 3 – 4. Al 27° M. De Maio si fa respingere il secondo tiro libero. Al 29° gomitata di Parmigiano a Scarano lontano dal gioco, s’ infiamma la panchina rosanero ma l’ arbitro Bruno di Avellino non ha visto. Al 29° fallo su Festosi ed ulteriore tiro libero che M. De Maio insacca per il 3 – 5. Al 31° Palomba parte dal centro campo salta tutti come birilli e batte D. De Stefano: 3 – 6. Una manciata di secondi e Festosi guadagna un ulteriore tiro libero che batte centrando la traversa. Al 32° l’ arbitro espelle Barbieri e poco dopo giunge il triplice fischio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy