VI Cronoscalata al Santuario di Montevergine: record di iscritti e tanta emozione nel ricordo di Michele Porraro

VI Cronoscalata al Santuario di Montevergine: record di iscritti e tanta emozione nel ricordo di Michele Porraro

Si è conclusa con un record di partecipanti e forti emozioni nel ricordo di Michele Porraro la sesta Cronoscalata al Santuario Mercogliano – Montevergine, gara ciclistica organizzata dalla Pro Loco Mercogliano in collaborazione con l’Us Acli Comitato prov. di Avellino e tenutasi sabato 6 giugno.

Centotrentuno i ciclisti che hanno scalato la montagna di Montevergine, ma il più veloce, il vincitore assoluto che in soli 36’50” ha raggiunto la vetta è stato il milanese Fatone Stefano dell’Asd The Panthers. Ha conquistato il secondo gradino del podio il giovane Tritto Andrea della G.C. Airone Leo Constructions con un tempo di 37’04”, terzo in classifica generale, invece, Consiglio Giovanni della World Cycling CPS Cavaliere che ha svolto la gara in 37’27”. Grande soddisfazione nelle parole del Presidente della Pro Loco Mercogliano, Vittorio D’Alessio: “la cronoscalata è un tipo di gara adatta ad uno specifico profilo di atleta, avere così tanti iscritti quest’anno ci rende orgogliosi, vuol dire che in questi anni abbiamo lavorato bene e ciò rappresenta uno stimolo a fare sempre meglio. Il successo della Cronoscalata è merito di tutta la squadra dei volontari che per mesi si impegnano ad organizzare ogni piccolo particolare dell’evento, a tutti loro va il mio grazie”. Presenti al taglio del nastro, dopo un’esibizione delle allieve della Fidia Dance della maestra Agnese Argenziano, tutto il gruppo della Pro Loco ed il Presidente onorario Michele Majorana, le istituzioni locali, il Sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo ed il consigliere delegato allo sport Carmine Dello Russo, il Presidente del Coni Giuseppe Saviano, il Presidente della Misericordia del Partenio Luca De Angelis, il Maestro Carmine Pagano dell’Istituto Superiore di danza, Sigismondo Alvino in rappresentanza del Circolo Amatori della Bici, squadra a cui apparteneva Michele e Francesco Rodia Referente Actionaid di Avellino. Grande giornata all’insegna del sano sport e occasione per far conoscere le nostre eccellenze ai tanti atleti che sono giunti dalle regioni limitrofe. Momenti di commozione alla premiazione ufficiale degli atleti, dopo le esibizioni delle allieve della maestra Agnese Argenziano e le coreografie dell’Istituto Superiore di Danza del Maestro Carmine Pagano, è stato affidato all’artista Giuseppe Saveriano il ricordo di Michele il giovanissimo scomparso prematuramente a cui la gara è dedicata. “E’ importante tenere vivi i ricordi – conclude D’Alessio – a dimostrazione del fatto che ci sono sentimenti che resistono oltre il tempo e lo spazio. All’interno della Cronoscalata ricordiamo un amico, un volontario della Pro Loco, un giovane che amava questo territorio e ne farà per sempre parte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy