Terzo posto per la Del.Fes Avellino alla XXI edizione di “Natale sotto canestro”

Terzo posto per la Del.Fes Avellino alla XXI edizione di “Natale sotto canestro”

Commenta per primo!

Si e’ rinnovato nei giorni scorsi il tradizionale appuntamento con il  prestigioso torneo di Castellammare di Stabia riservato quest’anno ai nati  nel  2003/2004.
Sedici squadre della categoria under 13 provenienti da tutta Italia si sono  date battaglia, in maniera esemplare, nella kermesse organizzata con la  consueta passione e competenza da Peppe Zurolo e l’entourage della BTS. La Del.Fes Avellino si e’ confermata ,come negli anni scorsi , la prima  societa’ campana nella classifica finale. Dopo i terzi posti  ottenuti  dai 2000 e poi da 2001 entrambe allenate da  Roberto Graziano,  rispettivamente  nel 2012 e nel 2013, e il quinto posto dei 2002 di Gianfranco Lenzi, la  societa’ dei presidenti Roberto De Luca e Gianluca Festa, ha anche in questa occasione dimostrato tutto il suo valore con il gruppo 2003/2004 del “guru”   della categoria Roberto Graziano, piazzatosi alle spalle dell’Olimpia Roma e  dei toscani dell’Arno Rignano protagonisti di una finale non proprio  entusiasmante a causa della netta superiorita’ dei capitolino.
Un torneo che ha visto la partecipazione di societa’ molto apprezzate in  campo  giovanile, come ad esempio la SMG Latina, il Moncalieri Torino, e la Piella Matera, senza trascurare altre realta’ regionali come Vivibasket Napoli, Casapulla e i padroni di casa del BTS. A completare il novero delle squadre che hanno dato vita ad una  manifestazione  dai contenuti agonistici elevati ma soprattutto in grado di accomunare  trecento  ragazzini in un tripudio di allegrai, entusiasmo e condivisione, sono state
il  Torre del Greco Basket, Azzurro Sant’Antimo, Pall. Bagheria, San Michele  Maddaloni,Sporting Portici, Vesuvius Cercola  ed LBL Caserta. Proprio con una convincente vittoria contro i rappresentanti di Terra di  Lavoro e’ iniziato il percorso vincente della Del.Fes, che si sono  confermati   nella seconda partita del girone eliminatorio sconfiggendo  una delle  squadre  candidate al successo finale, la MPS Moncalieri Torino: finale 67 a 57. Terza partita e punteggio pieno nel girone con vittoria ai danni dei pur
bravi  padroni di casa della BTS. In semifinale contro l’Olimpia Roma i giallo – viola erano sotto di un punto  all’intervallo lungo, e alla fine del terzo quarto a – 8, sul 49 a 41. Il risultato che ha visto prevalere i laziali di 15 punti non deve trarre in  inganno, tant’e’ che gli addetti ai lavori hanno definito questa partita la  vera finale.
Nella finalina netto successo contro Maddaloni per i ragazzi del DS Pino De  Gennaro che commenta cosi’: “Non mi aspettavo che un gruppo relativamente  nuovo  formato dai 2003 ma anche da tanti 2004 potesse competere ad alto livello  gia’  in questa fase della stagione. A dire il vero avevo avuto le prime
avvisaglie  quando ad un torneo a Torre Annunziata abbiamo perso la finale di due punti  contro Cercola ad ottobre considerata la migliore squadra under 13 della  Campania. Vorrei sottolineare pero’ l’aspetto aggregativo della manifestazione  e  il consolidarsi dell’amicizia tra in nostri ragazzi all’interno del gruppo e
con i ragazzi di altre realta’. La gioiosa partecipazione delle famiglie ci  rende ulteriormente orgogliosi”.
Questi i ragazzi che hanno dato lustro all’attivita’ giovanile irpina nel  torneo Natale Sottocanestro edizione n. 21, con una sintetica quanto simpatica  didascalia del coach che ci dice anche “Mi restano imprese alcune immagini, ad  esempio la gioia dei ragazzi non solo durante le partite ma anche nei momenti  di pausa come a pranzo e nelle passeggiatine pre partita. Oppure il gran lavoro degli organizzatori, instancabili coadiuvati da tanti  ragazzi delle societa’ stabiesi. Infine la tenerezza che fanno i giovanissimi arbitri, chiamati a gestire un torneo rilevante con aspetti tecnici importanti e allenatori esperti. Sono  stati bravissimi e maturi nelle situazioni importanti. Il loro e’ stato il ruolo piu’ difficile. Gli arbitri  su tutto il Territorio nazionale sono in crescita come numero e come bravura e occupano un ruolo di gestione delle gare davvero delicato.”

GABRIELE CIAMPA (potente rimbalzista, mano morbida al tiro, giganteggia ),  FRANCESCO DE LUCIA (colpi estrosi, instancabile), VINCENZO DE MATTEIS  (potente  nell’arresto e tiro, convinto in contropiede), FRANCESCO GIULIVO (perno  della  difesa, orgoglio da vendere , mano morbida), FILIPPO IANDOLO (mancino, morde  in  difesa, bel passatore), FRANCESCO GENGARO (sempre pronto a  dare il suo  contributo, l’idolo della squadra), MAX GIALANELLA (crescera’ e ha  movimenti
naturali), GAETANO IACOVACCI (vive per la tripla, frenetico), ANDREA PANZA (tatticamente importante, passatore d’eccezione, conosce il gioco), PASQUALE  PASTORE (un dinamismo incredibile, contropiedista) , DIEGO PELLICANO  (penetratore inarrestabile, 1c1 che lascia a terra chiunque) , NICCOLO’  ROTONDI  (quando decide l’uno contro uno non si può fermare, convinto anche in difesa), GIOVANNI SCHIAVONE (talento,   1C1  e intensita’ la sua forza), GIUSEPPE  SCOLPINI ( tiratore di striscia , calmo organizzatore del gioco, visione  periferica), MARCO VENGA (animo del combattente, tripla 1c1  rimbalzi , le sue parole d’ordine).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy