Il Cab Solofra si ripete: Cantelmo e Di Lauro stendono Santa Maria a Vico

Il Cab Solofra si ripete: Cantelmo e Di Lauro stendono Santa Maria a Vico

Commenta per primo!

Vittoria e terzo posto in classifica per il Cab Solofra che, nella quinta giornata di ritorno del girone B, consuma la sua vendetta contro il Santa Maria a Vico che cade per 76-72 al termine di un match ricco di colpi di scena nell’arco dei quaranta minuti guidato dai ventitré punti di Paolo Cantelmo e dai diciannove di Vincenzo Di Lauro che non bastano per ribaltare il risultato del match d’andata.

Il Cab Solofra, che non ha potuto disporre di Luca Coppola, comincia col piede giusto, affidandosi ai suoi tiratori sin dalle prime battute del match, insaccando quattro triple nel primo quarto a firma di D’Argenio e Di Lauro. Cantelmo sigla il +11 (27-11) ma Santa Maria replica con due canestri di fila che la tengono in scia. Sono gli ospiti bravi a prendere in mano il comando del gioco con Moniello e Cavalluzzo, aumentando l’intensità in maniera vertiginosa su entrambe le metà campo e che inducono Solofra a forzare in attacco e favorire il rientro degli avversari che sbagliano per due volte consecutive il canestro dell’aggancio (33-31 al 17′). Il centro Polivalente diventa una bolgia all’ennesimo fischio contro i padroni di casa che devono subire dalla lunetta il sorpasso dei casertani con Di Marzio che chiude un megabreak di 8-24. L’ esperienza di Di Lauro tiene incollati al match gli irpini che approfittano del calo dei viaggianti per rimettersi in corsa e chiudere sul 35-35 all’Intervallo lungo. Sono Di Marzio e Di Lauro ad animare i primi minuti della ripresa col pivot gialloblu che sigla cinque dei primi sette punti iniziali della sua squadra che soffre la precisione al tiro della guardia biancocazzurra (42-40 al 24′). Santa Maria si affida al tonnellaggio di Sarchioto e Cavalluzzo che riescono a farsi largo nel pitturato gialloblu e in un attimo Solofra viene ricacciata indietro di otto lunghezze, subendo il primo e vero proprio strappo del team di Zamprotta abile ad allargare il proprio raggio di tiro (44-52). La schiacciata dell’ex Luigi Pepe induce alla reazione d’orgoglio i conciari che cercano di ricucire lo strappo grazie ai quattro punti derivanti dal fallo antisportivo pescato da Napodano e chiuso dal canestro dall’angolo di Iannicelli. Il lay-up di Di Lauro a fil di sirena tiene aperte le chance di rimonta per il Cab all’ultimo minintervallo (56-59). Vannella apre le danze nella quarta frazione ma la rubata di Cantelmo é puro ossigeno per un Cab che viene punito in contropiede da Di Marzio (62-67 al 35′). In un amen muta nuovamente la situazione con Solofra che ristabilisce la situazione sui binari dell’equilibrio. É un botta e risposta con gli attacchi che prevalgono sulle difese. Capitan Esposito regala l’ennesimo vantaggio ai suoi (71-70 al 38′). A Moniello trema la mano dalla linea del tiro libero mentre dall’altra parte il jumper di Cantelmo mette l’ipoteca sulla vittoria che sarà ratificata dall’ 1/2 dalla lunetta di Napodano a tre secondi dalla fine.

Cab Solofra: D’Argenio 6, Cantelmo 23, Napodano 10, Esposito 7, Ferrara 2, Di Lauro 19, Tammaro, Izzo, Iannicelli 9, Maffei. All.: Iannaccone

Santa Maria a Vico: Martone 2 , Moniello A. 5 , Pepe 14, Cavalluzzo 15 , Mirotto A. , Vannella 3 , Sarchioto 8, Somma F., Di Marzo A. 24 All.: Zamprotta

Parziali: 24-16, 35-35, 56-59

Arbitri: Cerullo e Bombace di Napoli

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy