Sidigas, obiettivo riscatto contro la Reggiana dell’ex Cervi

Sidigas, obiettivo riscatto contro la Reggiana dell’ex Cervi

Il team di coach Sacripanti cerca il riscatto dopo la sconfitta casalinga contro Ostenda

Commenta per primo!

Continua senza sosta la preparazione della Sidigas in vista del big match della settima giornata di un campionato che sta rispettando, grosso modo, le gerarchie pronosticate da critici ed esperti del settore ai nastri di partenza.

Avversaria dei biancoverdi, domani alle 18.15, la Grissin Bon Reggio Emilia di coach Menetti e del figliol prodigo Cervi, centrone protagonista proprio con la Sidigas di una stagione, quella passata, sopra le righe e regolarmente sul parquet nonostante l’allarme fisico, poi rientrato, dovuto a una fastidiosa tendinite che lo ha costretto a un paio di giorni di riposo.

Reggio Emilia si sta confermando squadra rodata, aggressiva e spettacolare, candidata a giocarsi il secondo posto del ranking proprio con il team di coach Sacripanti.

I biancorossi hanno cambiato poco in sede di mercato, con scelte coerenti e funzionali al sistema di coach Menetti: Lesic, ala-centro con mano calda dai 6,75 ed esperienza da vendere e Delroy James, visto già in Italia con la maglia di Brindisi, ala grande adattabile nel ruolo di tre tattico, con ottime doti atletiche e capacità di attaccare il ferro, rappresentano valide soluzioni sotto le plance, oltre al già citato profeta in patria Cervi e al saltatore Polonara, in ottimo stato di forma.

Sempre solido e trascinante il pacchetto italiani composto anche dai riconfermati Aradori, neo capitano biancorosso, Della Valle, De Nicolao e Gentile, arricchito dalle permanenze del folletto “montenegrino” Needham e della giovane guardia lettone Strautins.

Perdite importanti, invece, quelle del duo lituano, tutto classe ed esperienza, Kaukenas-Lavrinovic, del centro bielorusso Veremeenko, approdato alla corte di coach Trinchieri al Bamberg e dell’ala lettone Silins, sorprendentemente ancora nella lista dei free agent.

Gara complicata per i lupi, che vorranno riscattare la sconfitta subita tra le mura amiche in settimana in Champions League contro Ostenda, dopo quasi un anno di inviolabilità del parquet del PalaDelMauro e che fisseranno come obiettivo principale quello di porre le prime solide basi per blindare il secondo posto in regular season.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy