Sidigas, ultimo ostacolo sulle “Dolomiti” per chiudere in bellezza il girone d’andata

Sidigas, ultimo ostacolo sulle “Dolomiti” per chiudere in bellezza il girone d’andata

Ultima sfida del girone d’andata per i lupi del basket che affronteranno l’incostante Dolomiti Energia Trento

Commenta per primo!

Dopo la brillante vittoria in Champions League contro Ostenda, che ha regalato l’accesso matematico alla fase successiva della competizione europea, i biancoverdi affronteranno domani tra le mura amiche, alle 20.45, sugli schermi di RaiSport1, la Dolomiti Energia Trento.

Reduce dalla sconfitta casalinga contro una rinata Cantù, gli uomini di coach Buscaglia sono stati finora protagonisti di un campionato di alti e bassi, alternando fasi di buon basket a momenti di smarrimento.

La dirigenza bianconera ha optato per la costruzione di un roster giovane e senza particolari punte di diamante. La formula del 5+5 ha portato in dote al neo coach della Nazionale Under20 il play Craft, partito in sordina, ma cresciuto partita dopo partita, smazzando 4,1 assist di media e con buone percentuali al tiro da due, la completa guardia realizzatrice Lighty, obiettivo dichiarato della Sidigas nel mercato estivo, il tiratore Joao Betinho Gomes, finora molto deludente, il granitico lungo Hogue e il saltatore Jefferson, autore di un ottimo inizio di stagione, scioltosi poi come neve al sole e tagliato dalla dirigenza trentina. In arrivo la fisica ala Sutton, visto già lo scorso anno in maglia bianconera, ma che non ci sarà al PalaDelMauro.

Trainante il pacchetto italiani formato dagli esterni Forray, mente e capitano storico dell’Aquila, Flaccadori, promessa in rampa di lancio, Moraschini e dai lunghi Baldi Rossi, ala grande talentuosa e tecnica e l’ex Sidigas Lechthaler, prezioso cambio.

Gara che sulla carta vede i lupi nettamente favoriti, ma che nasconde diverse insidie tattiche, vista l’atipicità di alcuni cestisti di Trento. Gli uomini di coach Sacripanti non vogliono lasciare punti agli avversari, soprattutto in casa, vedendo all’orizzonte la possibilità di chiudere il girone d’andata al secondo posto, in caso di sconfitta di Venezia sul parquet di Brindisi.

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy