Vitucci: «Dinamicità di Cremona pagata a caro prezzo»

Vitucci: «Dinamicità di Cremona pagata a caro prezzo»

Frank Vitucci
Frank Vitucci

Scarso contributo dalla panchina e rendimento offensivo non soddisfacente. Vede il bicchiere mezzo vuoto coach Frank Vitucci che riconosce i meriti degli avversari: «Complimenti a Cremona che ha vinto con merito, mettendo più determinazione in alcune occasioni in cui hanno trasformato le nostre palle perse in contropiedi e punti che ci hanno fatto perdere fiducia che ci è costata la partita. Abbiamo segnato meno malgrado abbiamo tirando più dell’avversario; ma con il 41% di realizzazione difficile riuscire a vincere, specie se dalla panchina arrivano solamente sei punti. Abbiamo anche sofferto la dinamicità di Cremona nell’uno contro uno. I miei giocatori devono convincersi del fatto che a sette giornate dalla fine incontriamo solamente squadre con un obiettivo e quindi l’atteggiamento deve adeguarsi».

Ha trasformato la Vanoli un po’ come accaduto lo scorso anno con la Scandone. Cesare Pancotto ha tirato un brutto scherzo contro la sua ex squadra: «Desideravamo questa partita fortemente e lo si è visto in mezzo al campo. Chi ci vede allenarsi durante la settimana può confermare ciò. Mi piace sottolineare la prova di Chase, che ha stretto i denti per rimanere in campo malgrado un dolorino al ginocchio, e di Ndoja, non solo per il 4/4 da tre. Lo stile della squadra è quella di costruire la vittoria per mezzo dell’apporto di ciascuno. Stasera ognuno si è messo a disposizione della squadra e ciascuno ha reso ottimamente in attacco, malgrado Avellino abbia tirato più di noi come naturale conseguenza della supremazia a rimbalzo; ma noi abbiamo tirato meglio. In settimana stiamo lavorando per abbreviare le linee di passaggio al fine di ridurre il numero delle palle perse. Abbiamo lavorato anche per incrementare il gioco in contropiede, frutto della qualità del lavoro alle voce palle recuperate. Ci mancano sette partite da giocare con le spalle al muro, ma con un avversario in più, Bologna alle spalle».

4/4 su da tre punti. Una prova da incorniciare per Klaudio Ndoja: «Vittoria importantissima. Anche la scorsa partita siamo stati ad un passo dal successo, ma oggi siamo riusciti nell’intento. Per quanto mi riguarda, sono consapevole di non disputare una stagione memorabile, tuttavia sto lavorando per rendere sempre al meglio».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy