Fantecele è una furia: Sandro Abate vince il derby (1-5)

Fantecele è una furia: Sandro Abate vince il derby (1-5)

Partita mai in discussione. L’italo brasiliano Fantecele uomo partita: 3 gol e due assist e il derby è di Avellino

Il derby è della Sandro Abate. Una vittoria schiacciante (1-5) in casa di una delle favorite alla vittoria finale. Alla fine l’Alma rende l’onore della armi agli irpini. Troppo forti sul piano tecnico, troppo superiori nelle giocate e troppo, decisamente troppo concentrati. Eppure la partita non era cominciata sotto i migliori auspici con il capitano Massimo Abate costretto a dare forfait a pochi minuti dall’inizio del match per il riacutizzarsi in fase di riscaldamento di un problema agli adduttori della coscia sinistra. Panchina lunga e gioco del destino, rientra nello schieramento il brasiliano Bebetinho. Ed è proprio lui a sbloccare la partita al 16′ del primo tempo con una azione corale culminata dopo un assist al bacio di Andrè Fantacele. Una azione corale culminata con il tocco sottomisura del brasiliano che bagna così l’esordio della formazione avellinese in serie B. Ma in precedenza era stato un autentico tiro al bersaglio con due legni colpiti ed azioni a raffica. Pur senza pivot in campo (ko proprio di Abate), la Sandro Abate gioca a memoria. L’esperienza di Attanasio, Botta, dell’ex nazionale Gigliofiorito. La classe di Fantecele, Eric Da Silva, Bebetinho. E poi Mazzocchi, De Crescenzo. Insomma, una panchina incredibilmente lunga che mette nelle mani di Comella, scelte in corso a quantità industriale. Si chiude così il primo tempo con la Sandro Abate in vantaggio. Nella ripresa l’Alma Salerno ci prova. E Davì si mostra elemento di categoria superiore. Qualche parata di Sinno, poi lo show avellinese. De Crescenzo e una super tripletta di Fantecele chiudono la partita sullo 0-5 prima del gol bandiera dei granata a poco meno di un minuto dal termine. Finiscì così. Alma Salerno-Sandro Abate 1-5. Vittoria di forza, primato in classifica e sabato, alle ore 15, esordio in casa a Pratola Serra. L’occasione giusta per stringersi attorno a questa realtà che si appresta a scrivere una delle più belle pagine del calcio a 5 campano nel nome di don Sandro Abate.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy