Calcio – L’Fc Avellino cade in casa della Scandone Montella

Calcio – L’Fc Avellino cade in casa della Scandone Montella

Sconfitta di misura per i ragazzidi mister Spica

Partita delicata a Montella, con entrambe le squadre in cerca disperata di punti. Locali con lo stesso undici di sabato scorso a Paolisi, eccezion fatta per Perillo, cui viene preferito Fortino. Avellinesi che cambiano ancora e partono con tre centrali difensivi e tre a centrocampo, con l’esordio assoluto per il neoacquisto Arovetto Lombardi; sugli esterni scorrazzano gli under Iandiorio e D’Argenio, mentre l’attacco è affidato a Cunzo ed Oladapo. Proprio quest’ultimo, al secondo minuto, sugli sviluppi di un angolo la alza troppo di sinistro. Dopo un minuto risponde Fortino, che ci prova dai 20 metri, ma D’Arienzo fa buona guardia. Altri sessanta secondi per vedere Cunzo servire Lombardi, che spara forte ma il portiere si accartoccia e blocca a terra. Al 12′ Fortino ci prova su punizione ma D’Arienzo controlla bene. La partita è brutta da vedere ed è condizionata dal vento forte, fino a quando Lombardi pressa il portiere avversario, che perde palla al limite dell’area, e deposita in rete a porta vuota, ma l’arbitro annulla perché, a suo vedere, il portiere ha toccato la palla con le mani fuori area prima del tiro ed assegna soltanto una punizione agli ospiti. Al minuto 30 Pennetti buca l’intervento e Corso, tutto solo davanti a D’Arienzo, tira clamorosamente alto. Al 35′ Cunzo prova la soluzione a giro dal limite ma il vento limita il tiro, che viene ben controllato da Leo. Cinque minuti più tardi, su punizione di Fiume, la palla viene spedita di testa di poco al lato. Nella ripresa la gara è davvero noiosa ed è spezzettata dai vari falli commessi da entrambe le formazioni e non ci sono azioni degne di nota fino al 27′, quando D’Arienzo respinge di pugno un’incursione in area del solito Fortino. Un minuto più tardi gli ospiti restano in dieci, per l’espulsione di Riccardo Cucciniello per doppia ammonizione. Al 33′ l’episodio che decide la gara: su un rinvio corto della difesa ospite, Benito Cucciniello insacca la palla in rete, aiutato dal palo alla destra di D’Arienzo. Dopo tre minuti FC Avellino in nove, per l’espulsione di De Feo per un fallo di reazione. Al 40′ il neo entrato Guerriero ci prova con un diagonale, ma la palla va di molto al lato. Ultima emozione al 48′, quando viene annullata la seconda rete di giornata al nuovo acquisto Lombardi, per un fuorigioco davvero molto dubbio. Sulle conseguenti proteste, il più nervoso è Musto, che viene espulso dal direttore di gara. Triplice fischio a situazione che si complica per la squadra di Spica, ormai di nuovo coinvolta nella lotta per non retrocedere.

FELICE SCANDONE: Leo, Salierno, Bellofatto, Paolino, Bosco An., Di Donato (25’st Perillo), Corso, Romano (12’st Cucciniello B.), Russomanno, Fiume, Fortino. A disposizione:  Roberto, Dello Buono, Maio, Romaniello, Capone. All.: Montanile
FOOTBALL CLUB AVELLINO: D’Arienzo; De Feo, Flammia, Pennetti (34’st Guerriero); Iandiorio, De Luca (7’st Musto), Cucciniello R., Lombardi, D’Argenio; Cunzo, Oladapo (21’st Santamaria). A disposizione: Di Iasi, Bosco Al., Bergamino, Giannattasio. All.: Spica
Arbitro: Luca Russo della sezione di Caserta.
Assistenti: Di Donna e Mistico di Torre del Greco.
Espulsi: Al 28’st Cucciniello R. (FCA) per doppia ammonizione, al 36’st De Feo (FCA) per gioco scorretto, al 49’st Musto (FCA) per proteste.
Ammoniti: Fiume, Leo, Russomanno, Fortino, Corso (FS), Cucciniello R., Oladapo, Flammia, Cunzo (FCA).
Note: Si è giocato al “Comunale” di Montella. Giornata piacevole. Spettatori presenti circa 150. Al 25’pt allontanato per proteste il tecnico Montanile (FS).
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy