La Virtus Avellino si sblocca e ne rifila sei al San Vito Positano

La Virtus Avellino si sblocca e ne rifila sei al San Vito Positano

Prestazione maiuscola degli uomini di Criscitiello che si lasciano la crisi di risultati alle spalle

La Virtus Avellino saluta il mese di settembre con una partita maiuscola e si mette alle spalle la crisi di risultati, ma non di gioco, che aveva accompagnato la squadra biancoverde nelle prime uscite stagionali.

Un primo tempo perfetto permette agli uomini di mister Rino Criscitiello di alzare le fondamenta alla prima vittoria stagionale che per prestazione e risultato finale riporta il sorriso in casa virtussina e rilancia le ambizioni della squadra virtussina.

Che la partita sarebbe stata interpretata in un certo modo sono bastati i primi minuti per capirlo, con D’Acierno, Viscido, Torsiello, Alleruzzo e Palmariello che si rendono subito pericolosi. Al 18’ la pressione della Virtus viene premiata. Torsiello serve D’Acierno al limite dell’area di rigore. Controllo perfetto e sinistro imprendibile che tocca il palo e si adagia in fondo al sacco. Neanche un giro di lancette e la Virtus mette nuovamente la freccia. Errore in disimpegno del numero uno giallorosso Belviso. Torsiello non fa complimenti, raccoglie la palla e al 19’ il bomber biancoverde si sblocca. Ed è 2-0. La Virtus non si accontenta. Capitan Rega continua a mantenere il pallino del gioco e, indisturbato, smista palloni a tutto campo. Al 25’ ancora Torsiello pescato in area. Lo stop e poco felice e la palla finisce tra le braccia del portiere. La partita si incattivisce e l’arbitro è costretto a interrompere spesso il gioco. Al 30’ ammonito De Riso per proteste. La prima incursione in area del San Vito si registra al 31’ Colpo di testa di Vallefuoco e palla alta sulla traversa. All’azione successiva è Amita a beccarsi il giallo per entrata scomposta su un mobilissimo Palmariello. Al 34’ entra in area Alleruzzo che prova il colpo ad effetto in corsa. Palla alta. La Virtus vuole chiudere la partita ma Torsiello al 35’ fa tutto da solo. Si libera bene ma il suo tiro dalla distanza è ribattuto. Capovolgimento di fronte e Langella (SV) dal limite impegna severamente Giliberti. Il primo intervento è da applausi. Il resto sono schermaglie al centro del campo prima della pausa.

Parte il secondo tempo e il San Vito opta subito per la prima sostituzione. Esce Coppola per Tahiri. Al 49’ il tiro di Di Ruocco (SV) è alto. Il San Vito prova a risollevare la testa ma è ancora la Virtus a fare la partita colpendo sulla fascia con Oliva che al 53’ entra in area e prova la conclusione senza fortuna. Cinque minuti dopo Torsiello, servito da D’Acierno scattato sul filo del fuorigioco, arriva in ritardo all’appuntamento con il pallone da posizione favorevole al centro dell’area. Al 60’ secondo cambio per il San Vito esce Buondonno per Porzio. Al 62’ doppio cambio anche per la Virtus: escono Viscido e Palmariello entrano Ripoli e Lippiello e la partita cambia nuovamente inerzia. Al 65’ la catena di sinistra Oliva/Ripoli spinge senza sosta e il neo entrato confezione l’assist per la doppietta di D’Acierno che aggancia in area e la mette comodamente alle spalle di Belviso. Si batte e il San Vito accorcia le distanze con un tiro dalla lunghissima distanza di Di Ruocco che beffa un disattento Giliberti. La partita non ha esaurito il suo appeal e al 71’ la Virtus rimette tutto a posto con il secondo gol anche di Torsiello che, servito ancora da D’Acierno, non può che metterla in fondo al sacco. I gemelli del gol si trovano alla perfezione e mister Criscitiello preferisce preservare lo stremato D’Acierno per i prossimi impegni. L’autore dell’assist esce tra gli applausi per far posto a Shullazi. Al 80’ escono Amita e Farriciello per Del Sorbo e Viscovo per il San Vito Positano, ma questo non sposta di una virgola l’andamento della gara. La Virtus macina ancora terreno e al 81’ Alleruzzo chiama all’intervento Belviso. Al 87’ esce De Riso per De Sciscio. Gli ultimi 3 minuti sono tutti di marca biancoverde. I lupacchiotti di Criscitiello azzannano altre due volte i ragazzi del San Vito. L’impatto di Ripoli è devastante e al 89’ la mette in porta con un preciso destro ad incrociare. Al 90’ l’eurogol di Alleruzzo chiude i conti e l’incontro. Il suo destro dal limite è da applausi e manda il pubblico del Comunale di San Michele di Serino in visibilio. Game – set – match. La Virtus festeggia la sua prima vittoria con un roboante 6-1 al San Vito e si mette alle spalle la crisi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy