All-In #AscoliAvellino: Tavano-Insigne, la strana coppia

All-In #AscoliAvellino: Tavano-Insigne, la strana coppia

Dopo la doppia sconfitta subita contro Brescia e Spezia, l’Avellino va ad Ascoli per ritrovare la vittoria e con essa tutte le sicurezze faticosamente acquisite nei mesi scorsi

Si riparte. Dopo la doppia sconfitta subita contro Brescia e Spezia, l’Avellino va ad Ascoli per ritrovare la vittoria e con essa tutte le sicurezze faticosamente acquisite nei mesi scorsi e sgretolate poi in soli quattro giorni. Per farlo bisognerà sfatare un vero e proprio tabù. Nei sette precedenti in cadetteria, infatti, i lupi hanno sempre perso al Del Duca. Invertire la rotta è però doveroso. I lupi devono cambiare passo, se non altro sul piano dell’atteggiamento. Nelle ultime gare è mancata la fame prima di ogni altra cosa.

Con l’Ascoli all’andata, dopo le difficoltà nei primi quaranta minuti, i lupi dilagarono (3-0) grazie alla miglior prestazione in biancoverde di Ciccio Tavano: gol, assist e traversa. Ciccio nelle ultime settimane sembra essere in ripresa: il gol al Livorno, la gara di sacrificio a Brescia e un impatto volenteroso contro lo Spezia. Le difficoltà nei primi mesi del numero sette sono nate dal modo di giocare della squadra. Ciccio ama il fraseggio ed ama essere servito in verticale. E Tesser può contare su un giocatore che ha tra i suoi punti di forza proprio la capacità di servire in verticale gli attaccanti: Roberto Insigne. Eccola la strana coppia. Quella coppia che abbiamo visto spesso ad inizio campionato con Insigne trequartista e Tavano, affiancato da Mokulu o Trotta, qualche metro più avanti. Quella coppia che poi è sparita dai radar, tra gli infortuni di Tavano e la crescita di Bastien. Una coppia che fuori dal campo ha stretto un legame profondo e sincero. Gli abbracci dopo le reti a Bari e Livorno sono lì a testimoniarlo. E allora perché non ripartire da questa strana coppia? Freddo e distaccato Tavano, sanguigno e sorridente Insigne. Trentasette primavere uno, ventidue l’altro. Ad Ascoli si potrebbe ripartire da questo strano mix. Una ventata di novità per dare brio ad un finale di stagione che altrimenti rischia di cadere nella mediocrità.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy