All-In #AvellinoPescara: lupi, fuori l’orgoglio!

All-In #AvellinoPescara: lupi, fuori l’orgoglio!

La nostra rubrica di questa settimana punta tutto sull’orgoglio di ogni singolo giocatore e dell’essere squadra

Momento difficile. Per molti il più delicato degli ultimi anni. Bisogna ripartire subito o l’Avellino potrebbe essere risucchiato dalle zone basse della classifica. La sfida di domani sera con il Pescara, rianimato dal successo sul Como ma in piena emergenza, è l’occasione giusta per dare ancora un senso a questa stagione. Una stagione partita tra mille auspici e scivolata prima nella mediocrità generale e poi nell’anonimato. Intanto, servono ancora punti per stare tranquilli. C’è bisogno ancora di sei/sette punti e con gli abruzzesi i biancoverdi devono puntare a tutta la posta in palio. Ma una vittoria, specie in questo periodo della stagione, la si ottiene solo con cuore, testa e gambe. Cose che a questo Avellino sembrano mancare. Non è solo una questione di punti (i lupi sarebbero quintultimi nel girone di ritorno), ma soprattutto di atteggiamento.

Con l’obiettivo playoff progressivamente allontanatosi, la rassegnazione ha preso il sopravvento e la squadra ha perso carattere ed identità. Il cambio di allenatore non ha portato i frutti sperati: 2 gare, 0 occasioni create, 1 solo punto. Niente scossa. Tutti allora sono finiti sul banco degli imputati. Tutti, nessuno escluso. E allora, per uscire dall’anonimato i lupi possono appellarsi solo ad una cosa: all’orgoglio. Prestazioni come quella di Latina devono far riflettere. Nel postgara capitan D’Angelo ha parlato di esame di coscienza. E se l’esame di coscienza c’è stato, allora siamo certi di vedere un altro Avellino. Perché nel calcio si può vincere e si può perdere, ma guai a giocare senza dignità. E tutti che sanno che a Latina l’Avellino è stato indegno. È sceso in campo già sconfitto. Uno scatto d’orgoglio per onorare la maglia ma anche sé stessi (in fondo sono uomini) e il proprio lavoro. Davanti ad un pubblico che, nonostante tutto, non abbandona mai questi colori. Resta solo questo ai lupi. Chi vuole e chi ne ha ci metta l’orgoglio. Questa maglia lo merita. Domenico Abbondandolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy