All-In #AvellinoTrapani: non ci resta che…il fresco

All-In #AvellinoTrapani: non ci resta che…il fresco

È un periodo così nero che le nostre fiches dobbiamo puntarle tutte sulle “condizioni climatiche”

Poche ore per archiviare l’ennesima figuraccia rimediata quest’anno, stavolta con il Perugia. Martedì per l’Avellino sarà già tempo di un’altra sfida delicata e decisiva contro il sorprendente Trapani di Serse Cosmi. I siciliani, reduci da sei vittorie consecutive, si stanno sempre più stabilizzando al quarto posto. Grazie ad un calcio frizzante e compatto. E grazie ad un allenatore competente e carismatico capace di tirare fuori dai propri calciatori il massimo. Difficile, comunque, ad inizio anno, immaginare un simile exploit. Con lavoro, entusiasmo e motivazioni gli uomini di mister Cosmi stanno rincorrendo un sogno. Situazione esattamente opposta rispetto a quella che vige in casa biancoverde.
Alzi la mano chi a giugno avrebbe pronosticato la situazione attuale, con il Trapani lanciatissimo e l’Avellino con soli quattro punti di vantaggio sulla zona playout. Un vantaggio più che dimezzato rispetto all’arrivo di mister Marcolin. Un arrivo che doveva portare la svolta, ma che ha finito per sgretolare le pochissime certezze biancoverdi. Prima si creava tanto e si buttava la palla in rete. Ora non più. Prima  l’Avellino non era esente da errori, ma certo non appariva così spaesato come in queste ultime settimane. Ma forse sarà colpa del caldo. Non deve essere facile per questi ragazzi rincorrere il pallone sotto il sole battente. Se ne lamentò D’Angelo nel postgara di Latina. Lo ha fatto ieri Marcolin. Alibi ridicolo. Scusante assurda. Non regge e non convince. Il caldo c’è per tutti, non solo per l’Avellino. Fatto sta che, dopo queste figuracce, squadra e allenatore stanno usando il clima come scudo.
E allora meno male che la gara col Trapani si giocherà in notturna. Col fresco magari il cervello e i muscoli saranno più attivi. Quantomeno martedì non potranno nascondersi. È un periodo così nero che le nostre fiches dobbiamo puntarle tutte sulle “condizioni climatiche”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy