Ancora lui… sempre lui… 1248 giorni dopo!

Ancora lui… sempre lui… 1248 giorni dopo!

Sono già dieci in campionato come il numero che porta sulle spalle

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

In 1248 giorni può cambiare tutto. O quasi. Gigi Castaldo, ad esempio, è ancora il re e il simbolo dell’Avellino. Era passato esattamente tanto tempo dall’ultima doppietta siglata in Serie B dal numero 10 biancoverde. 8 novembre 2014: l’Avellino di Rastelli, in piena emergenza, espugna il Braglia di Modena (con i canarini allenati da Novellino…) grazie ad una monumentale doppia realizzazione di Castaldo. Di testa al 20′ e su rigore al 50′, per una squadra che prendeva sempre più consapevolezza della sua forza e volava verso un campionato che avrebbe portato tante altre soddisfazioni e gioie (traversa di Bologna a parte) al bomber di Giugliano. 1248 giorni dopo, come detto, è ancora lui il trascinatore dei lupi. Ancora di testa per sbloccare il match, poi di classe e precisione per chiudere i giochi. È un altro Avellino, con altri obiettivi e altre caratteristiche. Ma Castaldo è ancora lì. A fare gol, sono già dieci in campionato, e a galvanizzare il popolo irpino. Ancora lui. Sempre lui. 1248 giorni dopo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy