Avellino Calcio – Espugnato il Caslini. I lupi battono due a uno la Vis Artena

Avellino Calcio – Espugnato il Caslini. I lupi battono due a uno la Vis Artena

di Leo Pecorelli, @pecorelli_leo

Vis Artena-Avellino 1-2

VIS ARTENA (3-5-2): Rausa; Tarantino, Costantini, Montesi (16′ st Binaco); Marianelli (38′ st Austoni), Origlia, Crescenzo, Panella, Pompei; Pagliaroli, Persichini. A disp.: Scaramuzzino, Capanna, Sabelli, Palombi, Cuscianna, Baldassi, Loscalzo. All.: Punzi.

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Morero, Dionisi, Parisi (1′ st Mithra); Tribuzzi, Matute, Di Paolantonio (19′ st Gerbaudo), Da Dalt; Alfageme, Sforzini (1′ st Mentana). A disp.: Pizzella, Ciotola, De Vena, Buono, Omohonria, Capitanio. All.: Bucaro.

ARBITRO: Vergaro di Bari.

Guardalinee: Dell’Orco-Signore.

MARCATORI: 8′ pt Sforzini, 27′ st Origlia, 35′ st Ciotola.

L’Avellino espugna il “Caslini” di Colleferro e vince, per due a uno, contro la Vis Artena. Dopo ventuno giorni, i biancoverdi tornano in campo e conquistano una vittoria importante. Nella giornata odierna i lupi partono con il piede sull’acceleratore. Dopo pochi minuti, Alfageme ha l’occasione di portare in vantaggio i suoi, ma non capitalizza di testa, a tu per tu con il portiere. Sono soltanto le prove per il gol, che arriva all’ottavo minuto, con Nando Sforzini. Cross di Alfageme dalla sinistra, palla per l’ariete biancoverde che raccoglie e con un’incornata insacca alle spalle di Ragusa. Avellino in vantaggio. Nonostante la rete, gli ospiti continuano ad attaccare. Morero, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, si coordina e fa partire un destro al volo dal limite dell’area che sfiora il palo. Brivido per la Vis Artena. I padroni di casa, poi, salgono maggiormente in cattedra, sfruttando un calo degli irpini, e iniziano ad impensierire la retroguardia avellinese. Il primo tempo termino sull’uno a zero in favore degli uomini di Bucaro. Nella ripresa, l’Avellino prova a gestire il vantaggio, concedendo poco agli avversari. Escono Sforzini e Parisi per far spazio a Mentana e Mithra. Alfageme al quarto d’ora del secondo tempo non sfrutta nuovamente una ghiotta occasione per mettere il risultato in cassaforte. Ancora una volta, davanti Ragusa, l’attaccante argentino si fa ipnotizzare dal portiere. Gol sbagliato, gol subito. Alla prima vera occasione, i laziali ristabiliscono il punteggio. Cross di Pompei, colpo di testa di Origlia che, da solo in area di rigore, ha tutto il tempo per colpire ed insaccare alle spalle di Viscovo, fuori dai pali. Uno a uno. I lupi reagiscono. Entra Ciotola, esce Da Dalt. E pochi minuti più tardi, è proprio Nicola Ciotola a riportare i biancoverdi in vantaggio. Azione dalla destra di Tribuzzi, palla in mezzo per l’esterno appena entrato, che in spaccata, sul secondo palo, fa esplodere il “Caslini” di Colleferro vestito di biancoverde. Vis Artena uno, Avellino due. E finisce così. Il triplice fischio finale sancisce una pesante vittoria dei lupi, che continua la proibitiva rincorsa al primo posto, in attesa del Lanusei.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy