Avellino Calcio – Mastrantonio(Lupa Roma): “Contro l’Avellino per vincere”

Avellino Calcio – Mastrantonio(Lupa Roma): “Contro l’Avellino per vincere”

La nostra intervista in esclusiva a Marco Mastrantonio, centrocampista della Lupa Roma, prossimo avversario dell’Avellino.

di Leo Pecorelli, @pecorelli_leo

È già clima partita, nel quartiere di San Basilio, per la gara di giovedì tra Lupa Roma e Avellino. Una sfida testa-coda, con i primi obbligati a vincere per tentare di agganciare i play-out, e i secondi per sperare ancora nella proibitiva testa della classifica. “Sarà una grande partita” – ha dichiarato Marco Mastrantonio, centrocampista dei romani, per poi proseguire: “Veniamo da un periodo positivo rispetto alle partite precedenti, e il nostro obiettivo resta sempre lo stesso. Ci giocheremo tutte le partite allo stesso modo, come sempre. La classifica non è dalla nostra parte, ma ce la metteremo tutta per evitare la retrocessione diretta, accumulando più punti possibili nelle ultime tre partite. Il calendario non è semplice, Avellino, Atletico e Lanusei. Ma non possiamo stare qui a preoccuparci della forza dell’avversario, credendo quanto sia impossibile conquistare punti. Anzi, io credo sia uno stimolo in più”.

Il bilancio finora con la maglia della Lupa Roma: “Io sono arrivato a dicembre, quindi sono qui da metà stagione. Posso dire che da quando sono arrivato, ho visto il mister intento soprattutto a creare e rafforzare il gruppo. Quando si cambiano molti calciatori è così. E noi cerchiamo di dare risposte sul campo, ripagandolo. Qui mi son trovato bene sin dall’inizio. Con la società, con la dirigenza, con l’allenatore, con il capitano, Daniele, che mi ha aiutato a farmi integrare nel migliore dei modi”.

E sul girone: “Si sapeva che quest’anno il girone sarebbe stato ancor più difficile delle altre stagioni. Ci sono diverse squadre partite per vincere il campionato o almeno per provarci. L’Avellino è senza dubbio una di questa. Credo che i biancoverdi abbiano avuto difficoltà nella prima parte di campionato perché abituati a tutt’altro. Ambientarsi in serie D non è semplice. È un girone che, oltre la tecnica, richiede un dispendio di energie enorme e grande personalità. E l’Avellino, quando ha iniziato a capire come giocare, le ha vinte quasi tutte”.

E sulla gara: “Sono forti, fortissimi, ma se partiamo con la mentalità di doverli subire, perdiamo in partenza. Cercheremo di proporre il nostro gioco come fatto nelle ultime partite, grazie anche alle idee del mister. Sicuramente mi aspetto un Avellino aggressivo, che proverà a fare la partita e chiuderla magari già nel primo tempo. Senza dubbio sarà un onore, per noi, giocare contro una squadra blasonata come l’Avellino. È quasi come giocare in serie B. Ma, ripeto, questo è un privilegio e nello stesso tempo uno stimolo in più. Dobbiamo vincere, dobbiamo salvarci”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy