Avellino Calcio – Piegata l’Aprilia per due a zero. Continua la rincorsa proibitiva

Avellino Calcio – Piegata l’Aprilia per due a zero. Continua la rincorsa proibitiva

di Leo Pecorelli, @pecorelli_leo

Avellino-Racing Aprilia 2-0

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Morero (17′ st Dondoni), Parisi; Tribuzzi, Di Paolantonio (48′ st Buono), Matute, Da Dalt (37′ st Ciotola); Sforzini (23′ st Alfageme), De Vena (30′ st Gerbaudo). A disp.: Pizzella, Mithra, Mentana, Omohonria. All.: Bucaro.

RACING APRILIA (3-5-2): Saglietti; Sossai (18′ st Vasco), Montella, Rosania; Vitolo, Luciani (18′ st Mastromattei), Olivera, Lapenna (18′ st Putti), Carrozza; Bosi (35′ st De Sousa), Corvia. A disp.: Manasse, Patti, Titone, Rocchino, Corelli. All.: Selvaggio.

ARBITRO: Scatena di Avezzano.

Guardalinee: Parisi-Petracca.

MARCATORE: 10′ pt De Vena, 32′ st Matute.

 

I lupi trionfano per due a zero contro l’Aprilia, nel recupero della 31esima giornata di campionato, e proseguono la difficoltosa scalata verso il primo posto. Per il match odierno, mister Bucaro conferma la stessa formazione di Colleferro con una sola novità: De Vena al posto di Alfageme, al fianco di Nando Sforzini. La primissima parte di gara risulta piuttosto equilibrata, con pochi sussulti ambedue i lati. All’ottavo minuto, però, si sblocca la partita: cross di Tribuzzi dalla destra per Alessadro De Vena, che impatta di testa e spinge in rete. Palo-gol. Avellino uno, Aprilia zero. Gara in salita, dunque, per gli ospiti. Sono ancora i biancoverdi, però, a fare la gara. Alla mezz’ora, ghiotta occasione per i lupi: cross di Da Dalt dalla sinistra, colpo di testa di Tribuzzi respinto da Saglietti, sulla ribattuta si fionda Sforzini che a porta quasi sguarnita si fa ipnotizzare nuovamente dal portiere. Si salva l’Aprilia. Poco dopo, però, sono i laziali ad affacciarsi nelle zone di Viscovo. Calcio d’angolo per la testa di Sossai, che sfiora di poco il palo. Il primo tempo termina sull’uno a zero in favore dell’Avellino. La ripresa si apre con un brivido per i padroni di casa. Corvia, servito dalla sinistra, penetra in area di rigore e la sua conclusione viene salvata sulla linea da Dionisi. I lupi gestiscono il match, conservando il vantaggio, arginando le iniziative biancocelesti e impensierendo, a più riprese, la retroguardia avversaria. Di Paoloantonio, dal limite dell’area di rigore, fa partire un destro angolato che trova un’ottima risposta di Saglietti. Sono soltanto le prove del raddoppio, che arriva qualche minuto più tardi. Da posizione defilata, Alfageme viene fermato da Montella, ma sulla palla ci arriva Matute. Il centrocampista camerunense, da fermo, realizza un eurogol che s’insacca alle spalle di Saglietti. Dal nulla, il destro magistrale di Matute porta i lupi sul due a zero e chiude il match. La partita termina con il medesimo risultato. Gli uomini di Bucaro conquistano la quarta vittoria consecutiva e si riportano a sette punti di distanza dalla capolista Lanusei. Ora, testa all’Ostia, con un occhio sempre in Sardegna. E’ vietato precludere speranze.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy