Avellino, meglio giocare fuori casa? La salvezza bisognerà guadagnarsela in trasferta

Avellino, meglio giocare fuori casa? La salvezza bisognerà guadagnarsela in trasferta

Un calendario che chiede ai lupi un’altra vittoria in trasferta che significherebbe migliorare il ruolino dello scorso anno

Dopo la sconfitta con il Pescara e il clima avverso della tifoseria da inizio gara contro i giocatori in campo il presidente Walter Taccone sentenziò che:”E’ preferibile giocare fuori casa se deve essere questo il clima, in trasferta vengono solo i veri tifosi, quelli che sostengono la squadra e non fischiano al primo errore”. Una tensione psicologica confermata anche da mister Marcolin iniziata dallo striscione contro i giocatori all’inizio del match casalingo contro i delfini. Ora i lupi dovranno affrontare la trasferta di Perugia ma il percorso dei biancoverdi fuori casa non è proprio dei migliori. Fuori dalle mura amiche le vittorie sono solo 4 per un totale di 12 punti che sommati ai 4 pareggi fanno 16 punti sui 44 totali. Un bottino misero con blitz esterni solo a Terni, Como, Cesena e Ascoli. Bisogna dire che il ritmo dei lupi è questo. Anche nella scorsa stagione, quella che portò i biancoverdi ad un passo dalla promozione in serie A, le vittorie in trasferta furono quattro con otto pareggi. Al Renato Curi serve la vittoria e l’Avellino potrebbe migliorare il borsino partite vinte rispetto a quelle dello scorso anno. Una vittoria significherebbe essere con un piede e mezzo ancora in B la prossima stagione. Bisognerà fare sei punti e in casa ci saranno solo tre match sui sette rimasti. Gli scontri più impegnativi saranno proprio al Partenio contro Trapani e Cesena. L’altra partita tra le mura amiche è quella con il Como che probabilmente sarà matematicamente retrocesso. Gli altri tre punti dovranno arrivare quasi sicuramente da una partita in trasferta. Perugia è tappa importante e alla portata degli uomini di Marcolin. Il percorso biancoverde in seguito non sarà semplice, i lupi incroceranno tutte squadre che sputeranno sangue per la salvezza come Lanciano e Pro Vercelli. Si può fare tranquillamente ma bisogna crederci. Già domani bisogna credere in quel blitz necessario per non distruggere un sogno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy