Avellino, svolta storica: avrà uno stadio da 20 milioni di euro

Avellino, svolta storica: avrà uno stadio da 20 milioni di euro

La svolta nell’incontro tra il sindaco Foti, il presidente Taccone e il presidente della Lega di B Abodi. In tre anni il Partenio-Lombardi sarà completamente ristrutturato. Ora si passa ai fatti

Finalmente. La svolta era nell’aria ed è arrivata. Dopo tante polemiche, stamattina, a Palazzo di Città, è arrivata la fumata bianca. Con il sindaco Paolo Foti, era presente oltre al presidente dell’Us Avellino Walter Taccone, anche il presidente della Lega di serie B, Abodi. Avellino avrà un nuovo stadio. Il nome, almeno quello, non si cambierà. Sarà un nuovo Partenio-Lombardi. Un processo, come ha garantito il presidente Walter Taccone, che si concluderà nel giro di tre anni. L’architetto della società biancoverde Genovese ci lavora già da mesi. Avrà il supporto della Lega che con il responsabile di B Futura Lorenzo Santoni fornirà tutta l’assistenza necessaria affinchè Avellino, possa avere uno stadio nuovo di zecca

Il progetto

Sarà uno stadio concepito in maniera attuale. Una capienza massima di 20mila spettatori, aree confort, centri commerciali, palestre. Insomma, una concezione diversa di quella che è la struttura attuale, ormai obsoleta che deve i natali all’ex compianto presidente dell’Ascoli, Costantino Rozzi. Il progetto, quello reale, è coperto ancora dal massimo riserbo. Ma l’architetto Genovese, è pronto a depositarlo nelle prossime settimane negli uffici comunali per ottenere il via libera e cosa importante, il via ai lavori. Subito, forse già in estate. Sarà un restyling a tappe. Si partirà, secondo le ultime indiscrezioni, all’abbattimento di un primo settore che potrebbe essere la Curva Nord, oggi chiusa per inagibilità. Poi la Tribuna Montevergine, ancora la Terminio e per ultimo il settore della Curva Sud. Il nuovo Partenio-Lombardi sarà senza pista atletica. E avrà un costo che oscillerà dai 16 ai 20 milioni di euro. L’Us Avellino ne diventerà gestore per un numero di anni molto alto, si prospetta addirittura 50 ma su questo punto ci sarà molto da discutere. Dell’Us Avellino saranno molti locali interni e molte attività che vanno oltre il terreno di gioco e le partite casalinghe nello specifico. Taccone è pronto alla sfida. I finanziamenti arriveranno dal Credito Sportivo per una parte e da investitori esteri dall’altro. I nomi sono top secret ma Taccone ha già le idee chiare per tutto. Avellino, avrà il suo nuovo stadio. Più confortevole e funzionale. Finalmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy