Calcio Avellino – Frattali: “Novellino ci guiderà alla salvezza, felice di esser ritornato titolare”

Calcio Avellino – Frattali: “Novellino ci guiderà alla salvezza, felice di esser ritornato titolare”

Sabato il derby col Benevento: “Andrà giocato con quella grinta in più per ottenere i tre punti”

Commenta per primo!

E’ cominciata la settimana del derby in casa Avellino. Sabato arriva al Partenio – Lombardi un Benevento reduce dal successo nel posticipo. Doppia seduta di allenamento per la squadra biancoverde che punta a vendicare il ko interno con l’Ascoli:  “Guardiamo in casa nostra, affronteremo una squadra in salute come il Benevento che partirà coi favori dei pronostici. Il calcio è bello per questo perché ogni gara fa storia a se. Un derby va giocato come un derby e dovremo dare il massimo perché vogliamo i tre punti.”

La presenza di Novellino rappresenta una garanzia per uscire da questo momento complesso: “In questo momento dobbiamo considerarci fortunati perché Novellino ha esperienze da vendere in un campionato simile. Dobbiamo seguire le sue indicazioni ed è ovvio che nei primi cinque giorni di lavoro non poteva fare miracoli. Farci allenare da lui è uno stimolo in più per una squadra di giovani come noi. Abbiamo bisogno di sicurezze per poter rendere al meglio. Sono sicuro che  Novellino ci tirerà fuori da questa situazione. Sta lavorando anche sul fattore psicologico perché anche questo è fondamentale in una situazione come la nostra.”

L’avvento del tecnico ex Modena ha riportato l’estremo difensore romano nel ruolo di portiere titolare contro l’Ascoli: ” Mi ha fatto piacere che il mister abbia puntato su di me, ho sempre dato tutto per questa maglia e ci tengo a fare bene.”  Il dualismo con Radunovic è uno stimolo in più nella crescita personale dello stesso Frattali: “C’è un mister che fa le scelte e vanno rispettate. Ogni giocatore vuol giocare titolare. Quest’anno ho dovuto fdare i conti con un infortunio alla caviglia.”

Sull’ex allenatore Toscano vengono spese parole di ringraziamento: ” Con Toscano ho sempre fatto delle ottime prestazioni. Sono pagato per dimostrare il mio valore, non ho giocato tantissimo ma ogni volta che sono stato chiamato ho sempre dato il massimo perché fa parte del mio credo. ”

Uno dei dati che stanno venendo fuori è lo scarso cinismo dell’Avellino sotto porta oltre alle difficoltà di inquadrare lo specchio della porta nella gestione Toscano: “In attacco l’esperienza non manca con gente come Molulu, Ardemagni e Castaldo. Ci vuole un pà più di fortuna. L’Avellino di oggi è un organico meno esperto rispetto al passato ma col lavoro quotidiano dobbiamo sopperire a questa mancanza. La sfortuna non deve rappresentare un alibi.”

Nelle prossime due sfide i lupi si confronteranno in un percorso minato, Benevento, Bari e Salernitana: “Adesso sentiamo maggiormente la gara col Benevento ma vale tre punti come con la Salernitana. Con maggiore cattiveria dovremo fare risultato. ”  L’apporto dei tifosi sarà come sempre decisivo: “I tifosi ci hanno sempre sostenuto e non sono nessuno per dare consigli. Ci hanno sempre trascinato in questo momento di difficoltà e ci guideranno alla salvezza.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy