Da Nusco riparte la stagione degli arbitri irpini

Da Nusco riparte la stagione degli arbitri irpini

Due giorni di lavoro intenso nel cuore dell’Irpinia hanno dato il via alla stagione 2017-2018 della sezione di Avellino

Due giorni di lavoro intenso nel cuore dell’Irpinia hanno dato il via alla stagione 2017-2018 della sezione di Avellino. Rinnovata anche per quest’anno la sede di Nusco, dove gli arbitri si sono ritrovati sabato 30 settembre per sostenere i test atletici presso lo Stadio Comunale. Ottimi i risultati, con medie al di sopra della soglia della selezionabilità. Ci si è spostati poi presso la “Scuola di Alta Formazione Politica” di Nusco, dove il presidente Zaccaria ha dato il benvenuto a tutti gli arbitri accorsi al raduno, presentando tutta la sua squadra di lavoro, che è sempre però aperta a nuove persone volenterose e con spirito associativo. Il raduno di inizio campionato deve rappresentare le fondamenta per un percorso, che deve iniziare dai campi provinciali, fino ad avere l’ambizione di arrivare in serie A: “La sezione è pronta a seguire tutti gli arbitri, ad aiutarli nella formazione perché il successo di uno rappresenta il successo di tutti gli associati”  . Come da tradizione consolidata degli ultimi anni, raggiunge Nusco il sen. Cosimo Sibilia, vicepresidente della FIGC, per augurare agli arbitri avellinesi una buona stagione. Nel suo intervento, sottolinea come egli si senta “arbitro” e, per via della longeva amicizia con la sezione irpina, a casa. La Federazione, pertanto, cura al massimo i rapporti con il territorio e gli arbitri; essi la rappresentano nelle direzioni di gara e pertanto c’è bisogno di professionalità, preparazione e passione. La stessa passione che lo ha portato ad arrivare ai vertici federali, cominciando dal basso, da collaboratore della delegazione provinciale di Avellino: è la stessa strada che devono percorrere gli arbitri! Partire dal basso, dalla provincia, per arrivare in regione e poi a calcare i campi nazionali, con il sogno di arrivare in serie A! Sottolineando poi il proprio lavoro in Campania per ridare credibilità alla Federazione, sottolinea come sia la migliore scuola per gli arbitri, dove possono formarsi al meglio e dove anche gli arbitri delle altre regioni ambiscono a dirigere. Successivamente l’intervento del Vice Presidente di Sezione Fabio Mattia Festa, responsabile tecnico, il quale ha illustrato agli arbitri le disposizioni e le direttive da seguire nel corso della stagione, mostrando delle slide accuratamente preparate per il raduno. La giornata si è conclusa con la cena presso l’hotel “Villa Rosa” di Nusco, dove gli arbitri sono stati accolti ottimamente, e ai quali è stato consegnato il materiale tecnico per la stagione e il tradizionale opuscolo. I lavori sono ripresi la domenica, con l’arrivo degli osservatori e la riunione congiunta con gli arbitri. C’è stato l’intervento del componente CRA Giovanni Russo, che ha sottolineato l’importanza del raduno di inizio stagione, essendo gli arbitri dell’OTS la “Linfa dell’AIA”. Successivamente, la corposa spiegazione della circolare n.1 da parte di Antonio Ruggiero, associato avellinese del Settore Tecnico. Dopo un break, i saluti istituzionali del Vice Sindaco di Nusco, Walter Vigilante, il quale ha rinnovato l’invito agli arbitri avellinesi per i prossimi anni, ritenendo che la loro presenza sia un onore per tutta la comunità dello splendido borgo irpino;  del Giudice Sportivo Enzo Festa e del vice delegato provinciale della FIGC Olindo Coluccino.  In conclusione, il presidente Zaccaria ha premiato gli associati che si sono distinti nel corso del campionato precedente: Paolo Cipolletta in ambito regionale; Vito Lionetti in ambito provinciale; Carmine Marinelli come miglior osservatore e Fabio Mattia Festa e Paolo Roselli in ambito associativo.

Con pranzo e il taglio della torta, il presidente Saverio Zaccaria ha augurato a tutti gli arbitri avellinesi una buona stagione, con la speranza e l’impegno di raggiungere grandi risultati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy