D’Angelo: “Nella mia nuova vita da trequartista mi trovo bene. Andiamo al Bentegodi per giocarcela”

D’Angelo: “Nella mia nuova vita da trequartista mi trovo bene. Andiamo al Bentegodi per giocarcela”

L’autore del gol che consente all’Avellino il passaggio del turno parla anche del prossimo futuro

Un’altra stagione rispetto a quella passata quando l’Avellino si ritrovò fuori dalla Coppa contro il Bassano. E’ bastato un gol di capitan D’Angelo che al termine del match spiega che: “Siamo avanti come meccanismi di gioco e come gruppo. Abbiamo saputo soffrire e questo risultato fa bene al morale e fa bene al gruppo. Siamo sulla buona strada. Lo scorso anno ho rosicato quando abbiamo lasciato la coppa al primo turno, ora andiamo al Bentegodi per giocarcela”.

Sul suo ruolo da trequartista il capitano sottolinea che: “Il mister conosce le mie caratteristiche, lui è convinto che in quella posizione posso dare una mano in attacco e coprire a centrocampo. Ho la libertà di inserirmi e andare in zona gol. Io credo che siamo andati bene in ogni parte del campo con giocatori nuovi che si sono subito ambientati e entrati nel giusto clima Avellino. Ho trovato giocatori più pronti per creare un gruppo importante in minor tempo”.

Poi il capitano risponde a chi gli chiede riguardo i rinforzi del mercato e sul pubblico del Partenio: “I nostri direttori sono bravissimi e faranno il mercato per rendere questo Avellino ancora più forte. Io mi limito a correre e dare sempre del mio meglio. Alla tifoseria io dico che sono contento dei tanti tifosi che ci sono vicini e vengono allo stadio. Entrare al Partenio siginifica essere innamorati della maglia e alla fede non si possono fare appelli. Io se sono diventato quello che sono devo ringraziare Avellino. Ho ricevuto tante offerte in questa estate ma ho rifiutato perchè prima di venire qui neanche mio padre mi conosceva e per me Avellino significa tutto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy