Esonero Tesser, il direttore generale Taccone: “E’ stata una scelta sofferta, per noi un mini fallimento”

Esonero Tesser, il direttore generale Taccone: “E’ stata una scelta sofferta, per noi un mini fallimento”

La società spiega le motivazioni dell’esonero di Tesser

“Con Tesser c’è stato un ottimo rapporto ma le situazioni di queste ultime settimane ci hanno portato a prendere questa decisione”.  Sono queste le parole del direttore generale Massimiliano Taccone che chiudono il capitolo Attilio Tesser all’Avellino. Insieme al presidente Walter Taccone e al direttore sportivo Enzo De Vito il direttore generale ha spiegato tutti i risvolti della vicenda: “E’ stata una scelta sofferta. Per noi si tratta di un mini fallimento. Dobbiamo guardare avanti. Serve una svolta a questo punto della stagione ed è questa la motivazione di questa decisione. Era l’unica soluzione per far cambiare marcia alla squadra. Non è da intendere come una scelta legata agli scarsi risultati ma è stato determinante il fatto che in campo da alcune settimane non vedevamo lo spirito che vogliamo dalla squadra, quell’essere lupi che ci contraddistingue”.
Il direttore generale parla anche degli obiettivi di inzio stagione e di quelli fissati con mister Tesser: “L’obiettivo principale era la salvezza e poi capire se sarebbe stato possibile alzare l’asticella dei risultati. Si tratta di una decisione della società ed è stata presa ieri dopo la gara. Non è possibile che la squadra giochi in un modo il primo tempo e nel secondo tempo tutt’altra prestazione”.
Forse Tesser non ha gradito il mercato di gennaio ma anche su questo si fa chiarezza: “Il mercato lo fa il direttore sportivo. A me non risulta che ci sia stato del malumore per gli acquisti effettuati nel mercato di gennaio: “Alla società non si può imputare se questa era una mossa da fare prima. Siamo qui, ci mettiamo la faccia sia nel bene sia nel male. Il calcio è fatto di scelte. Adesso dovrà essere il mister bravo a dare la scossa. Gli saremo vicini. Il merito nel valorizzare i calciatori è merito di tutti: non lo è solo di chi allena o chi li scopre. Stamani c’è stato un incontro sereno con Tesser. Vedremo nelle prossime giornate cosa accadrà”.
Decisione che non è arrivata prima quando a Trapani la squadra lo stesso aveva un gioco in sofferenza forse legato al turno infrasettimanale con la Pro Vercelli: “Certamente ha influito sulle scelte. i risultati sono quelli che contano”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy