Figc – Consiglio Federale vara black list per soggetti inadempienti, ridotte le retrocessioni dalla Serie C

Figc – Consiglio Federale vara black list per soggetti inadempienti, ridotte le retrocessioni dalla Serie C

di Michelangelo Freda, @m_freda21

La Lega di Serie C, dopo quanto accaduto quest’anno, ha deciso di istituire una Black List che impedisce di acquistare una società sportiva a quei soggetti che negli ultimi cinque anni abbiano ricoperto il ruolo di socio, amministratore o dirigente con poteri di rappresentanza in ambito federale in società destinatarie di provvedimenti di esclusione dal campionato o di revoca dell’affiliazione dalla FIGC. Una decisione sensata, dettata da un campionato di Serie C falsato, con composizioni societarie di alcuni club, vedi Matera calcio e Pro Piacenza, che non potevano in nessun modo iniziare il campionato.

“È un richiamo al senso di responsabilità di tutti gli imprenditori che vogliono entrare nel mondo del calcio”, ha spiegato Gravina, riferendosi in particolar modo a quei ‘liquidatori seriali’ di società che creano un danno diretto al territorio e un danno indiretto a tutto il calcio italiano. “I requisiti di onorabilità e solidità finanziaria previsti devono essere soddisfatti anche dai soggetti che detengano il controllo delle persone giuridiche che intendano acquisire la partecipazione; dovranno garantire una capacità finanziaria ed economica tale da far fronte, in misura proporzionale alla partecipazione acquisita, alle attività di impresa derivanti dal fatturato medio degli ultimi tre esercizi, inoltre garantire per la Serie B e la Serie C, sempre in misura proporzionale alla partecipazione, una fideiussione bancaria a garanzia dei debiti sportivi scaduti per la stagione in corso.”

Particolare attenzione anche alle modifiche apportate all art.52 delle Noif in merito al titolo sportivo che in circostanze straordinarie può esser attributito dalla Figc entro il termine del 10 giugno. Una modifica fondamentale è stata apportanta anche per quanto riguarda le gara da disertare per ottener l’esclusione dal campionato: se fino a quest’anno non bisognava presentarsi per 4 gare consecutive, la modifica dell’art 43 comma 5 e 66 comma 1 ha fatto si che adesso si verrà esclusi dal campionato di competenza dopo sole 2 rinunce ed anche in caso di assenza di un allenatore tesserato e abilitato dal Settore Tecnico, del medico sociale o di altro medico autorizzato.

Intervento deciso anche nell’attuale campionato di Serie C, infatti il nuovo regolamento, che sostituisce quello approvato in precedenza, tenuto conto dell’esclusione delle società Pro Piacenza e Matera, rimodula la formula dei play out per i gironi A e C e stabilisce che le retrocessioni al campionato di Serie D sono ridotte da 9 a 5.

Consiglio Federale – VAR nelle fasi finali di play off e pla yout di Serie B. Normativa “recompra” va adeguata

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy