Focus match – Rabbia Avellino contro una delle squadre più in forma del torneo

Focus match – Rabbia Avellino contro una delle squadre più in forma del torneo

La cura D Carlo ha funzionato ma ad Avellino è tempo di dentro o fuori

Dentro o fuori. Dopo il ko di Brescia, un altro spareggio sul cammino dei lupi. Domani pomeriggio al Partenio-Lombardi arriva lo Spezia. Altra sfida delicata, probabilmente l’ultima occasione per rimanere agganciati al treno che porta ai playoff. In Irpinia scenderà una delle squadre più in forma del torneo, reduce da otto risultati utili consecutivi (cinque vittorie, tre pareggi) e con il miglior score del girone di ritorno (diciotto punti conquistati sui ventiquattro disponibili).

La cura Di Carlo, subentrato a Bjelica alla quattordicesima giornata, sta finalmente dando i suoi frutti. Dopo le difficoltà iniziali, dovute anche ai troppi impegni ravvicinati tra campionato e coppa Italia, il tecnico ha trovato le giuste alchimie. Grazie al lavoro settimanale sul campo e ai giusti innesti arrivati dal mercato di riparazione, la squadra ha ritrovato sé stessa ed ha riconquistato le posizioni che le erano state pronosticate alla vigilia della stagione. Alla base della scalata, un’ottima tenuta difensiva (solo tre gol subiti nelle ultime otto gare) e la ritrovata vena realizzativa di Nene’ (in gol nella gara d’andata) e Calaiò. I due bomber, in coppia o in alternativa, sono i pericoli maggiori della squadra ligure. Ispirati dalle giocate degli esterni (Catellani, Situm e Piccolo) e sostenuti dalla verve dei centrocampisti. In primis Sciaudone, giocatore ritrovato e sempre molto stimolato dal confronto con le casacche biancoverdi. Lo Spezia corre, l’Avellino deve ricominciare a farlo per continuare a sognare i playoff. La zona che conta dista quattro punti e osservando classifica e calendario (sabato in programma anche Entella-Bari) questa giornata può essere cruciale. Le recenti sfide con lo Spezia evocano soltanto ricordi positivi. Il possibile rientro di Castaldo può dare una mano ad una squadra che nell’ultimo periodo ha faticato a concretizzare le occasioni create. Dentro o fuori, è in arrivo l’ultima chiamata. Vietato sbagliare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy