Giallo Paganese – Marruocco: “Controlli anti-Isis in sede” poi tutto smentito

Giallo Paganese – Marruocco: “Controlli anti-Isis in sede” poi tutto smentito

In una intervista a LaPresse, l’estremo difensore della Paganese, rivela particolari importanti su uno dei protagonisti dell’attentato di Bruxelles

Marruocco choc. In una intervista a LaPresse,  l’estremo difensore della Paganese, rivela particolari  importanti su uno dei protagonisti dell’attentato di Bruxelles, Khalid El Bakraoui “Dopo i fatti di Bruxelles le forze dell’ordine sono venute nella nostra sede e hanno parlato con la società – confessa Marruocco – riferendo sulla identità di uno degli attentatori di Bruxelles”. Il tutto è rinconducibile allo scambio di identità tra l’attentatore e e sulla vicenda del presunto scambio di identità fra Khalid El Bakraoui, uno degli attentatori di Bruxelles, e Ibrahim Maaroufi. Secondo gli inquirenti, uno dei kamikaze protagonisti della strage nella metropolitana della capitale belga sarebbe transitato in Italia nel 2015 utilizzando l’identità del calciatore che ha militato nel nostro Paese nelle giovanili dell’Inter e poi nel Vicenza e nella Paganese. “Maaroufi lo ricordo come un ragazzo normale. Dopo 2-3 mesi è andato via per motivi fisici”, ha spiegato Marruocco che racconta:  “In quel poco che è stato qui ha vissuto a Pagani insieme ad altri compagni di squadra. Usciva con noi,  non abbiamo mai parlato di cose extracalcistche”, ha ricordato Marruocco.  Il club però ha fatto sapere che questo controllo non è mai avvenuto e che Marruocco non ha nemmeno rilasciato l’intervista in questione. Un giallo che sicuramente avrà nuovi sviluppi nelle prossime ore.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy