Insigne: “Fare assist per me è come fare goal. La partenza di Trotta? Perdita pesante ma…”

Insigne: “Fare assist per me è come fare goal. La partenza di Trotta? Perdita pesante ma…”

E’ un Roberto Insigne concentrato e con voglia di far bene quello che si presenta in conferenza, nonostante il virus intestinale

di Salvatore Graziano, @salvograziano89

Dopo la partitella settimanale disputata questo pomeriggio al Partenio Lombardi si presenta in sala stampa Roberto Insigne, grande mattatore nell’ultima giornata con un goal e due assist, queste le sue parole: “Dopo l’ottima prova con l’Ascoli sono contento della mia prestazione ma soprattutto della vittoria e spero di ottenere ancora i tre punti anche lunedì sera”.

Poi il numero venti biancoverde parla del suo rapporto con il mister e con la piazza avellinese: “Se adesso sto giocando, e soprattutto sono in serie B è merito del mister, e sono contento di averlo come allenatore. Per quanto riguarda i nostri tifosi succede ovunque, se giochi bene prendi applausi altrimenti sono giusti i fischi e le critiche”.

Nel girone di ritorno Insigne sembra essere entrato maggiormente nei meccanismi della squadra e parla anche del suo ruolo di assist-man che ha portato punti importanti all’Avellino: “Io sono sempre lo stesso, la squadra ha cambiato molte cose e sono contento cosi. Non mi prefiggo nessun limite, fare assist è come fare goal”.

Battuta finale sulla partenza di Trotta e sull’arrivo del suo sostituto: “La partenza di Trotta è stata pesante ma è arrivato un calciatore con ottime qualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy