La Casertana perde: l’auto di De Angelis a fuoco nel parcheggio del Pinto

La Casertana perde: l’auto di De Angelis a fuoco nel parcheggio del Pinto

Il gesto dopo il 6-0 subìto in casa del Benevento. A fuoco l’auto del bomber De Angelis. Stadio presidiato dalle forze dell’ordine che hanno ordinato alla squadra di non rientrare a Caserta. Squadra in ritiro già da stasera a Cava de’ Tirreni

La Casertana perde per 6-0 il big match di giornata contro il Benevento e nel dopo gara l’auto di Gianluca De Angelis, attaccante dei rossoblu, va in fiamme nel parcheggio dello stadio Pinto. La sua vettura vittima della razzia dei tifosi. Sono in corso le indagini. Dai primi rilievi, i vigili del fuoco non si sono sbilanciati. Si era parlato anche di un probabile corto circuito della Bmw ma gli episodi contemporanei alla sconfitta a Benevento sembrano propendere per il dolo. Pinto presidiato dalle forze dell’ordine già dalle 17.30. Molti i tifosi che si erano radunati in attesa del rientro della squadra da Benevento. Clima di tensione e rabbia. Alla fine alla squadra e alla società è stato consigliato di evitare il rientro a Caserta. Dopo diverse ore anche i tifosi hanno lasciato lo Stadio Pinto. Da stasera, seguendo le indicazioni del presidente della Casertana, la squadra resterà in ritiro almeno fino a domenica prossima, a Cava de’ Tirreni.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy