Latina-Avellino: le pagelle della vergogna biancoverde

Latina-Avellino: le pagelle della vergogna biancoverde

Avellino indecoroso. Apatico. Grigio. Niente cuore, niente mordente. 3-0 a Latina. Ora bisogna stare attenti. Perché basta davvero poco per sprofondare. Bisogna compattarsi e risollevare la china. Venerdì sera col Pescara bisogna tirare fuori gli attributi.

La difesa

Avellino indecoroso. Apatico. Grigio. Niente cuore, niente mordente. 3-0 a Latina. Ora bisogna stare attenti. Perché basta davvero poco per sprofondare. Bisogna compattarsi e risollevare la china. Venerdì sera col Pescara bisogna tirare fuori gli attributi.  

Frattali 5: qualche responsabilità solo sulla punizione di Mariga. Per il resto, il portiere è davvero l’ultimo responsabile di una giornata davvero nera per i colori biancoverdi.

Pisano 4,5: Acosty è un brutto cliente e quando lo punta lo mette sempre in difficoltà grazie alla sua velocità. A ciò si aggiungono le sovrapposizioni di Calderoni. D’Angelo, poi, non lo aiuta e l’ex Cagliari sprofonda.

Jidayi s.v.: la sua partita dura soltanto 17 minuti. Esce per infortunio dopo uno scontro con Acosty a centrocampo. (dal 17′ Rea 4: entra a freddo per sostituire l’infortunato Jidayi. Rivede il campo dopo un bel po’ ma viene travolto dal grigiore generale).

Biraschi 4,5: un paio di chiusure intelligenti non bastano a salvare la sua prestazione. Viene letteralmente bruciato da Boakye sul gol del 2-0. E poi crolla definitivamente con tutto il resto del reparto.

Pucino 4: non giocava da un mese e questi sono i risultati. Ogni volta che il Latina attacca dalle sue parti i lupi rischiano. Viene saltato sempre con facilità e travolto in tutto e per tutto. Dal primo al novantesimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy