Novellino: “Tutta colpa mia. L’atteggiamento della mia squadra non deve essere questo”

Novellino: “Tutta colpa mia. L’atteggiamento della mia squadra non deve essere questo”

Il tecnico dell’Avellino parla della partita persa in casa con cinque gol subiti dal Perugia

Una sconfitta pesante nei numeri. Cinque gol subiti e nessuna azione pericolosa da parte dell’Avellino se non un tiro di Moretti dai 25 metri. L’Avellino perde rovinosamente in casa contro il Perugia e perde anche due uomini per la prossima sfida di campionato grazie alle severe decisioni di Manganiello. Il tecnico Novellino nel post gara cerca di ragionare su tutto questo con la calma che lo contraddistingue: “Non siamo scesi in campo. La mia responsabilità è quella di non aver dato le giuste motivazioni ai ragazzi. Non avevamo preparato questa partita e per me è umiliante il palleggio finale di un quarto d’ora che mi ha dato molto fastidio. Ci sta a subire cinque reti ma ci deve essere un atteggiamento diverso. L’arbitro non c’entra nulla su un 5 a 0. A me non interessa. Questa era la partita più importante della stagione perchè è quella del presente e lo saranno anche le prossime. Qualcuno era stanco e me ne assumo le responsabilità”.

Il tecnico continua spiegando che: “Le partite non si vincono senza giocarle e già da ieri sera non ho visto il giusto atteggiamento mentale. Questo non va bene ma ora pensiamo al presente. Andremo a giocare la prossima senza due uomini e con l’attenzione su chi deve riposare e chi può dare di più. La prossima partita sarà davvero importante per capire tante cose”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy