Probabili formazioni: mini rivoluzione per Marcolin? Juric senza punto di riferimento in attacco

Probabili formazioni: mini rivoluzione per Marcolin? Juric senza punto di riferimento in attacco

Il tecnico biancoverde non ha svelato nulla dei suoi piani ma è probabile una mini rivoluzione rispetto all’epoca Tesser iniziando dal modulo

E’ arrivato il giorno di Avellino-Crotone e del nuovo corso Marcolin per l’Avellino. Mentre Juric ha dichiarato di aver passato una settimana difficile e mancheranno all’appello due pedine fondamentali per i pitagorici come Ricci e Budimir, Marcolin ha l’organico quasi al completo escluso Migliorini, che non rivedrà il campo fino a fine stagione e Bastien impegnato con l’Under 21 belga.

Il tecnico biancoverde non ha svelato nulla dei suoi piani ma è probabile una mini rivoluzione rispetto all’epoca Tesser iniziando dal modulo. Il giocatore ex-Lazio scenderà in campo, con ogni probabilità, con un 4-3-3: Jidayi riprenderà posto a centrocampo mentre la coppia centrale di difesa sarà Chiosa-Biraschi. Non è escluso l’impiego di Rea dall’inizio. I laterali saranno quasi sicuramente Pisano e Visconti con Pucino pronto a subentrare. In cabina di regia agirà Jidayi come detto ed ai suoi lati Arini e Gavazzi. Attacco con  Mokulu centrale affiancato dalla coppia Insigne -Castaldo. A partita in corso Marcolin potrebbe cambiare modulo e uomini e non è esclusa la vera rivoluzione in attacco con  l’impiego dall’inizio di Tavano riferimento centrale e con Mokulu-Insigne ad agire ai suoi lati. In questo caso sarebbe Castaldo a partire dalla panchina.

Juric perde Budmir e Ricci per l’incontro al Partenio-Lombardi ma non rinuncia al suo 3-4-3. Il tecnino si affiderà ad una manovra senza punti di riferimento con Palladino al centro dell’attacco e con Stoian e De Roberto in suo aiuto. Inamovibili Martella, Salzano e Zampano. Fase difensiva affidata a Garcia Tena, Claiton e Ferrari vista anche l’assenza di Yao. Davvero difficile pronosticare l’undici di oggi per entrambe le formazioni visto il cambio di panchina e i problemi nei suoi uomini chiave per il Crotone. Unica certezza è che entrambe le squadre sono decise a portare a casa il massimo della posta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy