Serie B, ancora 180 minuti ma in 9 non hanno più nulla da dire: il campionato si falserà?

Serie B, ancora 180 minuti ma in 9 non hanno più nulla da dire: il campionato si falserà?

Nove squadre non hanno nulla da chiedere a questo campionato ma ci sono scontri importanti per i play-off e i play-out

Ancora 180 minuti e la stagione regolare del campionato di B terminerà con le prime sentenze definitive e con i nomi di chi ancora potrà lottare per un posto in serie A e per non perdere la categoria. A due match dal termine però ci sono ben nove squadre, quasi la metà delle partecipanti, che non hanno più nulla da chiedere a questa stagione. Squadre che hanno già il destino segnato come Cagliari, Crotone e Como alle quali aggiungiamo anche il Livorno che seppur non ancora in Lega Pro matematicamente è praticamente spacciata. Poi ci sono cinque squadre che navigano nel limbo di questa stagione. Troppo lontano i play-off e nessuna preoccupazione per i play-out: Perugia, Avellino, Ternana sono certe che rimarranno in B nella prossima stagione. A queste aggiungiamo il Brescia che seppur deve giocare questa sera a La Spezia e non è matematicamente fuori dai giochi play-off, a questo punto della stagione potrà già tirare i remi in barca perchè un solo punto degli avversari la escluderebbe dalle otto posizioni per gli spareggi. Stesso discorso per il Vicenza per quanto riguarda la zona calda della classifica.

Nove squadre dunque che potrebbero chiudere il campionato anche qui. Magari anche inconsapevolmente perchè nello sport gli obiettivi sono tutto e se mancano qualcosa si ferma. Le parole di Juric (leggi qui) subito dopo la promozione acquisita dal suo Crotone hanno sicuramente aperto un discorso importante: quello di un campionato che può essere falsato da questa mancanza di stimolo per alcune squadre.

Nel concreto ad esempio proprio il Crotone affronterà Trapani e Virtus Entella e sarà giudice di posizioni importanti nei play-off. Il Cagliari invece potrà essere sovrano indiscusso della retrocessione dato che incontrerà in sequenza Salernitana e Pro Vercelli. Si ritorna su con l’Avellino che potrebbe dare punti pesanti in ottica serie A nella doppia sfida con Virtus Entella e Cesena per poi valutare la posizione critica del Livorno che troverà sul suo cammino Ascoli e Lanciano. Tanti gli scontri che decideranno questa serie B per le squadre che non hanno nulla da dire. In 180 minuti saranno solo due i match tra squadre del “limbo”: Vicenza-Perugia e Ternana-Brescia. Ognuno sicuramente onorerà i propri impegni ma magari i tecnici faranno giocare qualcuno che ha dato di meno, qualche giovane che potrà mettersi in mostra o qualche elemento che vuole testare le proprie condizioni fisiche dopo un lungo infortunio. Ci saranno sicuramente casi del genere ma il calcio è anche questo mettere legna in cascina per non doversi ridurre agli ultimi 180 minuti e rischiare di trovare già qualche squadra in vacanza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy