Serie B – Ipotesi campionato a 20 squadre. Cambia la ridistribuzione dei Diritti Tv

Serie B – Ipotesi campionato a 20 squadre. Cambia la ridistribuzione dei Diritti Tv

Martedì la delibera della Lega Serie B per ridurre il numero di squadre partecipanti al torneo cadetto.

di Michelangelo Freda, @m_freda21

Le decisione che arriveranno stasera dalla Covisoc tengono sul fiato sospeso numerose società di Serie B tra cui anche l’Avellino calcio. Non si possono far previsioni sulle decisioni che usciranno in merito questa sera, ma la Lega Serie B ha Se iniziato a muoversi per un cambiamento del campionato cadetto. Nel 2017 vi raccontammo dell’ipotesi sostenuta da Carlo Tavecchio di portare la Serie B a 20 squadre con due promozioni verso la massima serie e tre retrocessioni verso la Lega Pro, che a sua volta avrebbe dovuto modificarsi a sua volta.

Un’ipotesi non del tutto accantonata fra le società di Serie B, che proprio martedì scorso, 9 luglio 2018, ha deliberato il blocco della Serie B a 20 squadre proposto dal Brescia calcio, l’Avellino non era presente in Lega. Una decisione questa che già tende a far discutere con la dirigenza della Ternana sugli scudi, pronta a far valere le proprie ragioni in merito. Il presidente della Lega B, Mauro Balata, esprime la sua solidarietà all’iniziativa: “E’ un modo per arrivare alla riforma e risolvere il tema della sostenibilità finanziaria”, un blocco questo che vedrebbe le 20 società di Serie B suddividersi il pacchetto da 60 milioni di euro dei diritti tv non più per 22 squadre, immettendo più liquidità all’interno delle casse societarie che vedrebbero crescere la propria fetta a 3 mln di euro ognuna rispetto ai 2,7 mln di euro stimati.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy