Sterco e striscioni, i tifosi della Salernitana si ribellano all’apertura di un fan club Napoli

Sterco e striscioni, i tifosi della Salernitana si ribellano all’apertura di un fan club Napoli

Il raid nella notte prima dell’inaugurazione del club a Pontecagnano

Era prevista nel pomeriggio di ieri l’inaugurazione della sede del Napoli Club “Rosa Ferraro” a Pontecagnano Faiano. Ospiti di eccezione come il massaggiatore Carmando e il difensore Bruscolotti del Napoli dei miracoli e tanti appassionati del calcio Napoli in terra Salernitana. Eppure a qualcuno non è proprio andata giù questa decisione di aprire un fan club dedicato ai colori azzurri dove regna il granata e quindi ecco la ritorsione. Nella mattinata di ieri un carico di sterco è stato scaricato all’ingresso della nuova sede con scritte sulla serranda ancora abbassate che chiarivano i motivi del gesto accostando la sqiadra che fu di Maradona al letame. Oltre a questo il gruppo di dissidenti attaccava anche due lunghi striscioni di fronte al club con le scritte: “Tu innamorato di un 10 drogato, noi Salerno nel grembo materno” e “Questione stile mentalità tu fai il tifoso noi siamo ultras. Noi non siamo napoletani”. Sfida sportiva iniziata prima dell’inaugurazione. I tifosi della Salernitana si sono ribellati cosi all’insediamento di un presidio del “ciuccio” nella terra del cavalluccio marino costringendo nel pomeriggio le forze dell’ordine della Digos di Salerno a presidiare l’inaugurazione del club. Intanto arriva la solidarietà del Centro Coordinamento Salernitana Clubs ai soci della nuova realtà del tifo partenopeo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy