Ternana-Perugia, arriva la decisione del giudice sportivo sul derby umbro

Ternana-Perugia, arriva la decisione del giudice sportivo sul derby umbro

La Ternana aveva chiesto la vittoria della partita a tavolino per la non regolare posizione del calciatore Gnahorè

Il Perugia vince due volte: sul campo e dagli uffici del giudice sportivo. Rigettato infatti il ricorso della Ternana che chiedeva la vittoria del match a tavolino in relazione alla posizione irregolare del calciatore Gnahorè. Nulla di fatto per la Ternana dunque con la motivazione riportata di seguito nel comunicato ufficiale del giudice sportivo:

considerato che, come indicato al punto 11 del Comunicato Ufficiale della F.I.G.C. del 26 aprile 2016, “La decorrenza del tesseramento e, per i professionisti, anche del rapporto contrattuale, è stabilita dalla data di deposito o di arrivo della documentazione presso la Lega competente, purché venga concesso il visto esecutività da parte della medesima Lega, mentre l’utilizzazione sportiva del calciatore sarà possibile dal giorno successivo alla data del visto di esecutività”;  verificato che, in data 31 gennaio 2017, l’Ufficio Tesseramento della LNPB rilasciava regolare “visto di esecutività” alla soc. Perugia per il tesseramento dal calciatore Gnahore autorizzandone, di fatto, l’utilizzo; letti, inoltre, i pareri della FIFA, su cessioni di contratto uguali a quello avvenuto tra la soc. Napoli e la soc. Perugia per il calciatore Gnahore, che, considerando “tecniche” alcune operazioni di tesseramento precedenti, di fatto confermano il corretto operato del sopra citato Ufficio Tesseramento;
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy