Terremoto in serie B: il Lanciano ad ore riceverà una clamorosa penalizzazione

Terremoto in serie B: il Lanciano ad ore riceverà una clamorosa penalizzazione

Ieri il dibattimento davanti alla Commissione di Appello Federale. Oggi il verdetto: il Lanciano, per inadempienze rischia ben 5 punti di penalizzazione che lo porterebbero al terzultimo posto a 34 punti a vantaggio della Salernitana

Terremoto in serie B. Mentre a Modena smentiscono un coinvolgimento nell’inchiesta della Guardia di Finanza, a Lanciano trema tutta la piazza. Oggi, arriverà, una pesante penalizzazione. Il dibattimento che si è tenuto ieri dinanzi alla Commissione d’Appello Federale avrebbe confermato le inadempienze amministrative della società abruzzese. Si parla di ben cinque punti di penalizzazione previsti dalla società rossonera. La difesa, affidata ad Eduardo Chiacchio, non ha potuto giustificare i deferimenti riguardanti il mancato pagamento dei contributi per i mesi da Luglio a dicembre dello scorso anno. La penalizzazione, quindi, ci sarà. Poi si penserà al ricorso. Che potrebbe puntare alla riduzione di almeno un punto. Se le indiscrezioni della penalizzazione saranno riconfermate il Lanciano piomberebbe a 34 punti in classifica al terzultimo posto. La Salernitana scalerebbe al quartultimo in zona spareggi insieme al Modena. Uscirebbe dalla zona pericolosa il Vicenza a quota 38. Il tutto farà abbassare ulteriormente la quota salvezza.

QUI MODENA – Rischia anche il Modena. Le procure della Repubblica di Modena e Milano hanno aperto un fascicolo da due mesi. I reati sarebbero evasione fiscale e riciclaggio. Si sta cercando di fare chiarezza analizzando i bilanci di Società lussemburghesi e delle Isole Vergini. A Modena, però la società smentisce con un comuicato duro che riportiamo fedelmente. “Con non poco stupore il Modena F.C. ha appreso dalla stampa e non dalla competente magistratura, dell’esistenza di indagini sui propri dirigenti in ordine a presunte irregolarità e evasione fiscale. La società Modena F.C. e i suoi dirigenti non hanno ricevuto avvisi di garanzia o altre comunicazioni in tal senso e,  laddove ci dovesse accadere,  sará dimostrata l’inconsistenza di simili false e pretestuose accuse che,  in questo momento, appaiono solo volte a destabilizzare la nostra squadra e la nostra società. Il Modena F.C. e i suoi dirigenti si tuteleranno nelle più opportune sedi nei confronti di chi diffonderà notizie false e calunniose che,oltretutto,  vanno a toccare questioni personali e familiari che nulla hanno a che vedere con la nostra società e che ben vengono strumentalizzate per creare clamore giornalistico. I movimenti finanziari connessi alla gestione societaria a disposizione della magistratura se e quando richiesti, dimostreranno che non sussistono uscite illegali, frodi fiscali, ma solo una oculata conduzione per salvare la società dalla dissestata gestione economica ereditata dalla precedente proprietà.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy