Tesser: “A Vercelli una prova che deve dire quanto amiamo questa maglia”

Tesser: “A Vercelli una prova che deve dire quanto amiamo questa maglia”

L’Avellino alla prova Pro Vercelli con mister Tesser che analizza il match del Piola

Oltre ai risvolti che porta con se il ritorno di Tesser c’è una partita da affrontare contro la Pro Vercelli. Una partita che dirà se l’Avellino dovrà sudare fino alla fine oppure approdare ad una salvezza tranquilla con ancora quattro match da giocare. Il tecnico parla della sfida del Piola spiegando che: “Affrontiamo una squadra che arriva da una serie di risultati positivi su un campo particolare nel quale sono bravi e ne fanno un’arma a loro vantaggio. Domani serve una prova di carattere è l’unica cosa che posso chiedere in 48 ore a questi ragazzi. Dobbiamo tirare fuori tutto quello che si può dare. Nessuna scusante, una prova che deve dire che amiamo questa maglia per me fattore fondamentale. Poi c’è la consapevolezza di un momento non positivo in una situazione difficile dal quali si esce solo con la voglia di combattere. Lo abbiamo già vissuto all’andata quando abbiamo invertito tutto con temperamento, grinta, orgoglio e serietà professionale”.

Il tecnico parla anche della condizione di alcuni giocatori: “Ho trovato una situazione complicata tra infortuni e squalifiche siamo contati. Sono fuori Arini, Tavano, Jidayi, Rea. Su Mokulu valuteremo, ma è rientrato negli spogliatoi dopo 5 minuti ed è affaticato. Speriamo di poterlo portare almeno in panchina però non è nelle migliori condizioni. Non so se rischiarlo. Su Gavazzi dovrò valutare, oggi si è allenato bene ma contro avremo una squadra molto fisica e in un campo sintetico che è particolare non so se farlo giocare dall’inizio. L’unica certezza è che i punti di Vercelli sono importantissimi”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy