Tesser: “Errori incredibili ma la reazione è stato un segnale importante”

Tesser: “Errori incredibili ma la reazione è stato un segnale importante”

Il tecnico dell’Avellino parla dell’incredibile match vinto contro l’Ascoli

Un Tesser senza voce e stremato nel dopopartita dell’incredibile match vinto contro l’Ascoli parla della prestazione dei suoi e del match dal doppio volto: “E’ difficile complicare una partita cosi ma era altrettanto difficile vincere una partita su questo campo e dopo essere andati sotto in quel modo ma lo abbiamo fatto. Partita dai tanti volti, aperta bene, complicata e poi ripresa. Abbiamo iniziato il match alla grande poi l’avversario è venuto fuori e ci ha messo in difficoltà. Abbiamo subito gol incredibili, errori troppo grossi forse legati alla tensione di un match molto importante. Sul due a zero non ci deve essere questo nella nostra testa ma solo aver fiducia.  Il modo in cui si è vinto è un segnale importante, naturalmente in settimana affronteremo tutte le nostre mancanze che ci hanno ancora di più fatto capire che non possiamo concedere nulla agli avversari e porre totale attenzione per tutto il match”.

Ottima prestazione di Roberto Insigne che ha messo la sua firma su tre dei quattro gol dell’Avellino. Tesser spiega: “Sono molto contento per la classifica, per la società che è qui tutta presente, per i tifosi che ci hanno seguito in massa come sempre e per Roberto un giocatore che si impegna sempre e che sa stare al suo posto. In settimana l’ho visto molto bene e per questo ho deciso di puntare su di lui. L’allenamento è lo specchio dello stato di salute di ognuno e lui lo ha dimostrato oggi con una voglia espressa in campo come in nessuna altra partita”.

L’Avellino ora attende la Ternana e il Crotone in casa ma il mister frena gli entusiasmi: “Con i proclami non si va da nessuna parte. Affrontiamo partita dopo partita ora ci aspetta un’altra squadra rognosa che in trasferta viaggia a ritmi altissimi. Naturalmente è sempre meglio giocare in casa e cercheremo di approfittare di questo fattore”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy