Avellino Calcio – “Taccone vattene”, l’Irpinia unita negli striscioni contro il patron

Striscioni in città e in provincia. Il coro è unanime, oramai la piazza irpina è stanca del patron Taccone.

Senza tregua. Da ieri sera spuntano come funghi nella gli striscioni dei tifosi biancoverdi. Tutto è cominciato nel cuore della citta’. Piazza D’Armi a pochi passi dallo Stadio Partenio-Lombardi. In quello che è stato il luogo simbolo di nascita del calcio ad Avellino.

Il tam tam è continuato in alcuni comuni caldi della provincia irpina, dove il tifo comporta anche sacrifici logistici.
Ma i tifosi non danno tregua al presidente Taccone, lo scontro è aperto e la città e anche l’intera provincia è il ring dove va in onda lo scontro. Ancora altri striscioni compaiono alla prime ore dell’alba. C’è scritta sempre la stessa frase che ricorda i periodi più bui del calcio irpino “Taccone Vattene”. Questo è il messaggio chiaro che gli irpini inviano al loro presidente dopo anni di bugie e gestioni ballerine.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy