Sacripanti: “Betaland squadra esperta, Avellino vietati cali di tensione”

Sacripanti: “Betaland squadra esperta, Avellino vietati cali di tensione”

Restano da valutare le condizioni di Cervi e Ragland

Si avvicina l’ultima gara casalinga della stagione regolare per la Sidigas Avellino che domenica riceverà alle 18:15 la Betaland Capo D’Orlando. E’ la situazione in infermeria a tener alta l’attenzione in casa biancoverde con un paio di elementi alle prese con dei fastidi fisici. Ragion per cui servirà quello spirito di gruppo che ha accompagnato la Scandone in questi mesi: “Sono settimane – spiega Sacripanti in conferenza stampa – che ci alleniamo con grande intensità, in questi giorni lamentiamo una settimana con qualche acciacco. Ragland ancora non si è allenato e la stessa cosa per Riccardo Cervi. Questo ci convince nella scelta di aver preso Ongwae come sicurezza negli allenamenti. I due giocatori clinicamente non hanno dei problemi inguaribili.”

 Insidia Betaland – “Affronteremo una Capo D’Orlando che ci spinge a fare qualche riflessione. Credo che Griccioli sia un buona allenatore e mi ha sorpreso il suo allontanamento. A Gennaro Di Carlo vanno fatti i complimenti per come ha sollevato in classifica la squadra. Il recupero degli infortunati gli ha dato una grande mano così come l’aggiunta di Boatright. Sono una squadra temibile: hanno battuto Milano e perso di un solo punto contro Trento. Usano tanto il pick and roll e provano a prendere vantaggio dal palleggio. In questo modo hanno il controllo della partita: Ilievski è un signor playmaker così come i due lunghi miscelano bene i centimetri con la fisicità. Occhio ai tiri di un giocatore come Basile. Boatright ha dato fantasia al loro attacco. In difesa provano a riempire sempre il pitturato.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy