“Sandro Abate occasione giusta per rimettermi in gioco”

“Sandro Abate occasione giusta per rimettermi in gioco”

Russo entusiasta della scelta di venire in Irpinia e far parte di un progetto ambizioso

Dopo aver testato la squadra, mister Lieto ha richiesto un suo pupillo per puntare alla promozione diretta. Siamo andati alla ricerca di ‘Bocconcino’ (così simpaticamente soprannominato) per capire come affronterà questa nuova avventura e quali sono le sue parole all’indomani dell’ufficialità.

E’ ufficiale , sei un giocatore della Sandro Abate Five Soccer , come ti senti?

“Contento di essere entrato a far parte di questa squadra. Dopo un lungo periodo di riflessione ho scelto di essere uno di loro e dopo un anno rimasto fermo sono pronto a rimettermi in gioco.”

Perchè hai abbracciato e quindi scelto questo progetto?

“Ho scelto di abbracciare questo progetto perché la squadra vuole puntare in alto ed io voglio contribuire a rendere reale l’obiettivo.”

Cosa ti aspetti da questa squadra in questa stagione e secondo te sarà decisivo il tuo aiuto?

“Mi aspetto innanzitutto la vittoria e, non meno importante, un viaggio insieme in cui regna il gioco            di squadra e il rispetto reciproco.”

Tutti si aspettano molto da te visto le tue fantastiche doti. Riuscirai a ripagare tutti dimostrando chi sei veramente ?

“Sicuramente daró tutto me stesso come ho sempre fatto e cercherò di dare il meglio di me per non deludere nessuno. Sono certo che tutti insieme faremo un buon lavoro.”

Come nasce il tuo soprannome ‘ Bocconcino ‘ ?

“È una lunga storia , che risale a quando ero piccolo visto che tutti mi chiamavano così.”

Il tuo rapporto con Lieto è speciale. Raccontaci qualche aneddoto.

“Stimo tantissimo Gerardo come allenatore, ma sopratutto come uomo. É una persona che mi ha insegnato davvero tanto e gli voglio un gran bene. Aver condiviso con lui la vittoria della coppa Italia campana è stata un’emozione indescrivibile.”

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy