Gubitosa: “Abbiamo mantenuto la parola, adesso testa bassa. E’ un campionato terribile”

Gubitosa: “Abbiamo mantenuto la parola, adesso testa bassa. E’ un campionato terribile”

Il vice presidente Michele Gubitosa analizza la chiusura del mercato. “Abbiamo fatto quello che pensavamo da luglio. Adesso la piazza ci stia vicina e facciamo lavorare i ragazzi. Ad ore riapriremo la campagna abbonamenti”

Una chiusura di mercato così attiva, nella gestione Taccone-Gubitosa, non si era mai vista.

“E c’è sempre una prima volta – sorride al telefono proprio Michele Gubitosa – Abbiamo solo mantenuto la parola data ad inizio ritiro. Abbiamo detto che avremmo rinforzato la squadra e che d’accordo con il mister avremmo cercato in tutti i modi di puntellare una rosa già competitiva”

Il colpo della chiusura del mercato estivo si chiama Mattia Ardemagni. Anche Di Marzio l’ha definito il colpo della serie B. Non possiamo non farvi i complimenti.

“Arriva a titolo definitivo. Si è legato a noi da un contratto triennale. Inutile dirvi che il calciatore era seguito da tantissime squadre di serie B. Se alla fine l’attaccante ha scelto noi un motivo ci sarà. Siamo contenti e soddisfatti di poter mettere a disposizione dello staff tecnico un calciatore che tecnicamente è validissimo, che segna, fa segnare e che riuscirà presto ad integrarsi con il resto dei compagni. Lì davanti siamo davvero a posto. Con Castaldo e Mokulu penso che abbiamo una batteria di attaccanti centrali fortissima”.

Si consolida la partnership con l’Atalanta. Oltre ad Ardemagni, arrivano anche Djimisti e Molina.

“L’Atalanta è una delle squadre con un settore giovanile all’avanguardia. Speriamo, un giorno, di poter avere un vivaio come quello orobico. Significa che avremmo lavorato benissimo. Sono attenti su tutto, su ogni dettaglio seppur minimo. C’è simpatia e collaborazione reciproca. Bravi i due direttori ad inteloquire con i dirigenti nerazzurri perchè se poi alla fine decidono di preferire Avellino ad altre piazze un motivo ci sarà. Molina e Djimisti sono due ottime intuizioni. Sono contento, davvero”.

Si vocifera che Zampano, dopo aver rescisso con il Crotone, da disoccupato, possa ancora interessare.

“Non lo so, ma dico di no. Per ora e fino a dicembre siamo a posto così. Abbiamo una rosa abbondante adesso. Dobbiamo solo pensare a lavorare e a far lavorare tranquilli i ragazzi. E’ un campionato tosto, tostissimo. Servirà l’appoggio di tutti”.

Appunto, pensate di riaprire la campagna abbonamenti?

“Nelle prossime ore, con il nostro responsabile alla biglietteria Giuseppe Musto, decideremo il da farsi. Certo che si. La campagna abbonamenti resta aperta. Decideremo il rateo da scalare e riapriremo i botteghini. Mi è piaciuto l’entusiasmo dei tifosi contro il Brescia. Ho visto una curva piena, bella, colorata. I tifosi ancora una volta hanno dimostrato tutta la propria maturità nonostante il gol dello svantaggio realizzato da Caracciolo. Spero che la gente comprenda i nostri sforzi e corra ai botteghini. Magari arrivare a 4mila non è una utopia. Abbiamo fatto un discreto mercato. Adesso penso che anche i più scettici dovranno ricredersi”.

Biraschi al Genoa è un affare per tutti. Per il calciatore e la società

“E’ stato ceduto in prestito con diritto di riscatto a favore del Genoa. Ad un calciatore che ha giocato in Lega Pro fino ad un anno e mezzo fa, che arriva qui e gioca la sua chance dando tutto, impegnandosi, mettendosi in evidenza, guadagnandosi l’Under 21, non puoi non negargli il sogno della vita che è la serie A. Siamo contenti per lui”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy