Panucci dopo l’esonero: “Via senza mai parlare col presidente”

Panucci dopo l’esonero: “Via senza mai parlare col presidente”

Incredibile quanto accaduto a Terni. Il tecnico aveva chiesto rinforzi dopo la vittoria di Coppa Italia. Oggi l’esonero a due settimane dall’inizio del campionato.

L’amarezza in volto. Occhi bassi ma c’è spazio anche per un sorriso. Panucci lascia per l’ultima volta Terni dopo aver salutato la squadra.  “Ho parlato ai ragazzi, mi ero calato subito nell’ambiente facendolo mio. Sono molto amareggiato ma nel calcio è così. Accettiamo tutto”. Qualcuno gli chiede di Larini, esonerato pure lui. “Con lui sono in ottimi rapporti. Cerchiamo di fare il nostro lavoro in modo serio ma il presidente Longarini ha deciso così. Accettiamo l’esonero con amarezza profonda. Spiace solo non aver parlato con il presidente direttamente. Non ci sono riuscito”. E alla domanda se gli era stata proposta la rescissione, chiude. “Non so perchè avrei dovuto. Il presidente ha deciso per l’esonero senza mai parlare direttamente con me. Ho solo detto che se si volevano migliorare i 53 punti dello scorso anno, questa squadra, nel rispetto di tutti, specie i tifosi e i miei calciatori stessi, aveva bisogno di rinforzi di esperienza. Tutto qui. Chiudo con un Forza Ternana. la seguirò e la porterò nel cuore”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy