Bologna – Alessandro non c’è più: gara di solidarietà del movimento ultras nazionale

Bologna – Alessandro non c’è più: gara di solidarietà del movimento ultras nazionale

E’ cominciata la gara di solidarietà dopo la tragedia che ha colpito Bologna per la morte del piccolo Alessandro di 8 anni, deceduto dopo che aveva cercato di liberare il nipotino rimasto chiuso nel terrazzino

postepay

Questa che vedete in alto è la postepay dove, con la causale “PER ALESSANDRO” si potrà aiutare la famiglia del piccolo di 8 anni che è morto, purtroppo, nella periferia di Bologna nel tentativo di aiutare il nipotino che era rimasto chiuso nel terrazzino. Per cercare di liberarlo, come hanno ricostruito per ora gli inquirenti, avrebbe dato un calcio alla finestra, ma il vetro si è rotto e gli ha reciso l’arteria della gamba destra, causando l’emorragia che lo ha ucciso. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio in un appartamento al terzo piano di un condominio in via Benini, zona San Donato. Il piccolo Alessandro nato a Bologna da madre capoverdiana e padre sudanese, a quanto pare era in casa solo, madre e sorella 24enne erano uscite a fare la spesa. Le due donne erano andate in un supermercato vicino alla propria abitazione. Con Alessandro, era in casa anche il nipotino di soli 3 anni. Dalle prime testimonianze i vicini hanno raccontato agli inquirenti che verso le 13.30 hanno sentito un urlo forte del bambino. Poi lo hanno sentito piangere per un minuto prima dell’arrivo della madre attualmente ricoverata ora sotto shock all’ospedale Sant’Orsola.

Il mondo ultras si è mosso per raccogliere fondi per la famiglia. Da Bologna è partito il tam tam ma stanno arrivando contributi da tutta parte d’Italia. Noi postiamo la foto della postepay sulla quale possono essere effettuati versamenti seguendo la causale “PER ALESSANDRO” indicando come codice fiscale PRMMNL70C60A944O. Il mondo ultras si muove. Nelle disgrazie non c’è colore che tenga.

Alessandro era un bambino vivacissimo componente della Asd Karate di Bologna del Maestro Lucio Morale.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy