MCE British Superbike: il maltempo condiziona la prova di Iannuzzo

MCE British Superbike: il maltempo condiziona la prova di Iannuzzo

“Weekend tutto in salita. E’ stato veramente difficile trovare un buon setting della moto e buon feeling col tracciato”

Il meteo ha condizionato l’intero secondo round del MCE British Superbike sul circuito inglese di Oulton Park. Per Vittorio Iannuzzo era la prima volta su questo tracciato inglese, sul quale aveva effettuato soltanto una giornata di test la settimana scorsa, ma i dati racconti dal team e da Vittorio sono serviti a ben poco perchè la pista mutava le sue condizioni in modo repentino. Dopo le qualifiche difficile a causa delle pessime condizioni, la domenica mattina si era presentata con il sole, ed il warm-up si è svolto su pista che man mano tendeva ad asciugarsi. Poco prima della partenza sul circuito inglese ha fatto capolinea la grandine, mettendo quasi in discussione la partenza. Al momento dello schieramento la pista era bagnata, c’è stata una vera lotteria nella scelte delle gomme per tutti i piloti e team.

“Weekend tutto in salita, con una pista che cambiava ogni dieci minuti, passando dall’asciutto al bagnato. – commenta Vittorio Iannuzzo  – Circuito estremamente impegnativo. E’ stato veramente difficile trovare un buon setting della moto e buon feeling. La caduta in gara 1 ha complicato tutto, mentre in gara 2, siamo partiti con un mix di gomma anteriore da bagnato e posteriore asciutto. Purtroppo l’asfalto si è asciugato dopo poco giri. Abbiamo concluso la gara in 18° posizione che è servito a farci immagazzinare ulteriori dati e a farmi prendere ancora più feeling in queste condizioni molto estreme. Resto molto positivo e credo che molto presto incominceremo a raccogliere anche qualche buon risultato che meritiamo. Un mega grazie a tutto lo staff del Gearlink Kawasaki Team per aver in poco meno di 2 ore, riparato la moto in modo impeccabile e avermi dato la possibilità di ripresentarmi al via ma non mollo.”

 

A scommettere su un riscatto del centauro irpino è il Team Manager Michael de Bidaph: “Vittorio, ancora una volta, ha lavorato sodo dimostrando notevoli progressi su una pista dove non aveva mai corso prima di questo weekend. Vittorio non si arrende mai, ed è un vero vanto per lui, speriamo di poter migliorare e continuare a supportarlo massimo per il resto della stagione.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy