26-11-2016 Avellino liberata da Toscano ma non da una società confusa

26-11-2016 Avellino liberata da Toscano ma non da una società confusa

Una data storica per la città di Avellino: l’esonero di Toscano, invocato da una piazza in fermento, è arrivato con notevole ritardo

Commenta per primo!

La sconfitta di oggi a Cesena ha convinto tutti, in primis la società, ad esonerare il tecnico. Poco dopo la fine della gara la società ha ufficializzato l’addio di Domenico Toscano. Una notizia che molti attendevano da settimane e per tutti si tratta di una liberazione. I risultati non eccellenti in casa e catastrofici in trasferta, hanno fatto sì che l’Avellino in 16 giornate ha conquistato 16 punti. Le brutte prestazioni e la mancanza di cattiveria agonistica hanno meravigliato i tifosi che non si attendevano un così vergognoso inizio di campionato. Parlavamo di liberazione che tutti avevano invocato già da settimane addietro. Ma non va sottovalutato un elemento economico importante: il contratto di Mimmo Toscano. Quando venne annunciato il triennale tra i tifosi già ci fu qualche polemica. Ora l’allenatore saluterà, chissà se con dei rimpianti, ma il suo contratto resterà sui  conti societari per altri due anni e mezzo. La  classica delle situazioni in cui si impara dalle esperienze.

 

di Giovanni Gaeta

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy