Antimafia monitora la cessione del Genoa

Antimafia monitora la cessione del Genoa

Marco Di Lello, ha annunciato che la trattativa di cessione del Genoa calcio fra Enrico Preziosi ed lo Sri Group presieduto da Giulio Gallazzi sia “sotto osservazione”.

A margine della conferenza stampa conclusiva tenutasi in Liguria nella Prefettura di Genova, il deputato e coordinatore del Comitato mafia e sport, Marco Di Lello, ha annunciato che la trattativa di cessione del Genoa calcio fra Enrico Preziosi ed lo Sri Group presieduto da Giulio Gallazzi sia “sotto osservazione”. Il punto chiave su indirizza cu il discorso Marco Di Lello  è il riciclaggio di capitali aggiunendo che nel calcio è in atto “sostanziale sottovalutazione delle infiltrazioni della criminalità nel tifo e nelle curve. Ci sono conferme di legami con la criminalità. Cerchiamo di recidere il riciclaggio dei capitali, ma ci sono infaltrazioni che si manifestano anche nel calciomercato.”

É di questa mattina la notizia che la trattativa di cessione fra Preziosi e Gallazzi non sia venuta meno ma è stato rinviato tutto a Settembre per via del calciomercato, situazione che rende instabile la trattativa per i milioni che entrano ed escono dalle casse societarie.

Ecco il comunicato: Gli studi legali Gattai, Minoli, Agostinelli&Partners e Clifford Chance, su indicazione e per conto rispettivamente di Fingiochi e SRI Group, comunicano che le trattative volte alla cessione del Genoa Cfc proseguono. Le parti, tuttavia, hanno deciso, di comune accordo, di posticipare la possibile definizione dei documenti contrattuali solo successivamente alla chiusura del periodo di calcio mercato estivo, al fine di favorire la positiva conclusione della campagna acquisti/cessioni fissando le poste patrimoniali con migliore precisione e di permettere all’attuale gestione di potersi focalizzare sull’imminente inizio ufficiale della stagione sportiva”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy