Avellino calcio – Se Taccone non accetta, andrà via anche Gubitosa

Avellino calcio – Se Taccone non accetta, andrà via anche Gubitosa

Il patron, messo alle strette, rischia di restare solo. Anche Gubitosa pronto a lasciare nel caso in cui l’attuale patron non permetterà all’onorevole di prendere la maggioranza

Situazione difficile. Forse la peggiore per Walter Taccone da quando, nel 2009, ha preso in mano le redini dell’Avellino. Dall’incontro di stamane il patron ne è uscito malconcio. D’Agostino non si accontenta di entrare in società con il 33%. Vuole di più. In pratica la maggioranza ed avere potere su tutti i campi. Ma c’è di più. Anche se i diretti interessati non lo dicono, Gubitosa sarebbe in piena sintonia con l’imprenditore della Sienergia e del gruppo Telenostra. L’ultima indiscrezione è quella che probabilmente ha spinto Taccone a non rilasciare dichiarazioni all’uscita dell’incontro alla Dag Auto di stamattina. Gubitosa è pronto a lasciare nel momento in cui Taccone non accetterà le condizioni di D’Agostino. Il futuro dell’Avellino tutto in 48 ore. Le parti si sono aggiornate a lunedì, quindi. O dentro o fuori. Se Taccone non accetta, rischia seriamente di restare solo al comando e a dover ottemperare nel giro di pochi giorni ad un impegno economico gravoso vicino ai 2 milioni di euro (tra fideiussioni per l’iscrizione al campionato e stipendi da regolarizzare compreso il pagamento dei contributi per evitare penalizzazioni nella prossima stagione agonistica). Insomma mai come stavolta il patron si trova ad un bivio. Resterà solo al comando oppure si accontenterà di una quota di minoranza con il totale stravolgimento dei ruoli in campo alla società e alla squadra? Tutto può succedere. E non sono esclusi colpi di scena con l’attuale socio di maggioranza dei lupi pronto a trovare nuove alleanze minoritarie fuori dalla provincia. D’altronde di imprenditori che si sono ultimamente avvicinati e respinti (vedi Lombardi ex patron della Casertana ndr) ce ne sono. Altre 48 ore, quindi. Altro giro, altra corsa. Il futuro dell’Avellino è ad un bivio fondamentale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy