Avellino calcio – Taccone, è la fine del ciclo: Gravina chiude per l’80%

Avellino calcio – Taccone, è la fine del ciclo: Gravina chiude per l’80%

Dal luglio 2009 ad oggi: 9 anni di gestione tra alti e bassi. Una promozione sul campo, due grazie alla storia: l’ormai ex patron resterà con il 20% e la carica di presidente onorario

di Redazione Sport Avellino

Oggi, al massimo domani, verrà ufficializzato il cambio societario. la maggioranza dell’Us Avellino, per quote pari all’80%, passerà dalle mani di Walter Taccone e le sue società compartecipate, alla Italpol Srl di Gravina. L’imprenditore romano si presenterà alla città molto probabilmente nella giornata di domani dopo il passaggio di consegne che avverrà nello studio di un notaio romano. La fumata bianca è prossima ad essere ufficializzata. Secondo le ultime indiscrezioni, all’attuale patron andrà una buonuscita di oltre un milione di euro. La nuova società si accollerrà tutti i debiti e farà fronte da qui alla fine anche alle prossime scadenze (entro il 16 bisognerà onorare gli stipendi e i versamenti dei contributi previdenziali). La due diligence che va avanti da oltre un mese è pronta ad essere ultimata. Gravina, dopo aver tentato, ma invano di prendere prima il Latina e poi il Pisa (la tifoseria si oppose ferocemente visto il rapporto parentale che intercorreva tra lo stesso imprenditore e la moglie dell’ex presidente dei toscani), ora mette le mani sull’Avellino. A breve l’ufficialità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy