“Avellino, uno spettacolo indegno: così è, se vi pare”

“Avellino, uno spettacolo indegno: così è, se vi pare”

Le vere trattative, quelle vere, si conducono in stanze chiuse: non davanti a tv e giornalisti di parte

Ci sono cose che non servono. Dichiarazioni che non servono. Interviste che non servono. Trattative che meritano il silenzio. Senza i riflettori. Senza le luci accese della ribalta. Quella di ieri è stata una farsa. Una di quelle che ricorda i tempi bui pre-fallimento. Ora è meglio calare il sipario. E concentrarsi sul campionato. Perchè, con tutti i problemi che ci sono, c’è un Avellino da salvare. Non ci interessa chi prenderà l’Avellino. Non ci interessa se resterà Taccone. Non ci interessa se Ferullo continuerà la scalata. Non ci interessa nulla. Più nulla. Interessa che la squadra faccia punti e si rialzi. Interessa che ci si concentri sul calcio giocato. E lasciate stare le trattative. Lasciamo stare gli inciuci. E lasciamo stare anche le interviste di facciata. Ieri abbiamo assistito ad uno spettacolo indegno. Che lede, ancora di più, la passione dei tifosi. Che li allontana sempre più dallo stadio. E non lamentatevi se lo stadio sarà deserto. Sarà sempre così. Perchè la passione è morta. E ieri l’avete ancora di più ammazzata. Quel siparietto di ieri è indecoroso. Noi non ci siamo andati al De La Ville. Per principio. Perchè non ci andava di raccontare macchiette. Non ci andava di documentare farse. Quella di ieri è una offesa all’Irpinia biancoverde. Quella di ieri è una pagina nera. Scritta con la peggior penna che Taccone e Gubitosa potessero avere tra le mani. Ora, se di cessione volete continuare a parlare, fatelo pure. Magari in privato. E risparmiateci giornalisti schierati. Perchè ora, toccato il fondo, potete solo risalire. Forse. O no. E basta. Basta giocare con la passione dei tifosi. Basta speculare sull’Avellino. Siamo già morti una volta e siamo risorti. Non permetteremo a nessuno di ributtarci nella fossa. Non con la coscienza di chi, sa, di aver dato tutto. E di non aver ricevuto nulla. Perchè del nulla stiamo parlando. Se non di due promozioni regalate per “Storia” e di una su cui si sta ancora indagando…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy